Stefano D’Orazio, è morto il batterista dei Pooh e grande tifoso della Roma

L’artista italiano aveva 72 anni

302
Stefano D'Orazio

E’ morto ieri sera il noto artista italiano Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh che ha lasciato la moglie e tanti amici a soli 72 anni. L’ex leader del gruppo musicale era da una settimana al Policlinico Gemelli di Roma e sembrava che le sue condizioni di salute stessero migliorando, poi purtroppo non ce l’ha fatta a vincere questa battaglia. Il Covid infatti lo ha attaccato e non gli ha permesso di ristabilirsi da questa bruttissima esperienza. Tantissimi gli amici nel mondo dello spettacolo e non solo, che hanno subito manifestato vicinanza alla famiglia di Stefano per la grande perdita, da Loretta Goggi a Roby Facchinetti.

Stefano D’Orazio, i messaggi di Facchinetti e altri personaggi dello spettacolo

Facchinetti sul suo profilo Facebook ha pubblicato questo commovente post: “Due ore fa era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato, oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando poi, stasera, la terribile notizia. Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa. Preghiamo per lui. Ciao Stefano, nostro amico per sempre… Roby, Red, Dodi, Riccardo”. Red Canzian ha lasciato questo messaggio all’ANSA: “Ho perso un fratello, non solo un compagno di avventure… Era un uomo intelligente e perbene, onesto prima di tutto con se stesso, aveva una fine mentalità imprenditoriale che sapeva però scaldare con intenzioni pulite che partivano sempre dal cuore”.

Stefano D’Orazio, grande tifoso della Roma

Lo storico batterista dei Pooh era un grande tifoso della Roma e di Francesco Totti, suo beniamino negli anni della permanenza in giallorosso. Stefano D’Orazio non era solo batterista, ma anche un importante paroliere e cantante. Dal 2007 era sposato con Tiziana Giardoni, di 22 anni più giovane.

Simone Ciloni

CLICCA QUI PER UNIRTI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui