Luna rossa AC75: la barca volante firmata Prada e Pirelli

Innovazione tecnologica e design prendono il volo tra le onde del mare. Come funzionano i foil

Innovazione tecnologica e design prendono il volo tra le onde del mare. come funzionano i foil

Tempo di lettura: 3 Minuti
552
Luna Rossa AC75 Prada Pirelli

Al varo di Cagliari erano schierate le migliori testate giornalistiche, tanto che Luna Rossa ha rubato la scena alle notizie di coda dei tg nazionali, di solito dedicate al calcio. Come negli altri teams dell’Americas’ Cup, il lavoro degli ingegneri sviluppa attentamente sia lo scafo che le vele e da qualche tempo anche i foil, le lamine che imprimono il sollevamento delle barche dall’acqua.

Luna Rossa AC75: la struttura dei foil

Luna rossa è una barca dal design essenziale che le consente di prendere con il vento la massima velocità. La riduzione al minimo dell’attrito con l’acqua avviene con il sollevamento dato dai foil. Nera e lucente, Luna Rossa misura 75 piedi, che equivalgono a circa 23 m, e pesa 6,5 tonnellate.

I foil sono diventati il fulcro delle innovazioni tecnologiche di ogni team. Il ruolo del foil è generare un flusso nell’acqua tale da portare la barca a sollevarsi acquistando velocità molto maggiori.

Foil di Luna Rossa AC75

Il foil arm, che è il braccio che connette il foil alla barca, è uguale in ogni scafo, mentre la wing è progettata in modo diverso dagli ingegneri dei diversi teams. La sua funzione è essenziale sia per garantire sia il sollevamento che per impedire il ribaltamento, funzionando anche da zavorra, in un equilibrio delicatissimo tra le due forze. La wing di Luna Rossa ha forma di Y ed è costruito con piombo, necessario per fornire densità e pesantezza e acciaio, indispensabile per la tenuta della struttura.

La foil wing

La strategia di Luna Rossa AC75 con i foil a forma di Y, è che il flap è implicato in due incarichi: il flap sottovento regola la quota di volo, mentre quello sopravento controlla lo scarroccio dell’imbarcazione, ovvero gli angoli di virata. Inoltre le dimensioni della wing sono importanti per il controllo della barca. Wing grandi consentono un migliore controllo nelle manovre e una buona stabilità in fase di decollo dall’acqua.

Il ruolo di studio della wing in fase di progettazione per Luna rossa ha costituito un punto di compromesso tra velocità e manovrabilità, considerando le peculiarità dello scafo e dell’equipaggio.

 



Da qualche anno affianco la mia attività lavorativa con la scrittura sia di racconti, premiati in tre edizioni del Giallofestival di Bologna che di articoli per piattaforme digitali. Fortunatamente il lavoro part time, mi consente di dedicarmi anche a concorsi letterari vincendo riconoscimenti o segnalazioni anche per edizioni di poesia, come il concorso nazionale Argentario. Ho ricevuto di recente il premio al Salone del libro di Torino nell'ambito della IV edizione del Giallofestival di Bologna con titolo di primo classificato 'miglior personaggio non protagonista' e relativa pubblicazione del racconto nella raccolta 2022 Damster ed. Del Loggione. Per la piattaforma digitale Serendipity srl, società in cui Chiara Ferragni è comproprietaria, sono stata articolista descrivendo i viaggi e i video inviati dagli utenti del sito di affitti turistici. Sono una persona sportiva, con la mia mountain bike ho percorso tutte le strade del Chianti fiorentino. Sono convinta che la mobilità green sia l’unico futuro possibile per la salvaguardia dell’ambiente e per il benessere psicofisico. Avendo svolto studi in Scienze Agrarie durante il periodo di isolamento per la pandemia ho svolto una raccolta fotografica e classificazione di circa 200 specie di flora spontanea e di circa 70 specie micologiche dell'area del Chianti fiorentino.