Allegri è alla frutta: tre i candidati per la successione

A fine stagione il tecnico livornese lascerà la Juventus, Giuntoli ha in mano tre soluzioni

Tempo di lettura: 1 Minuti
510

Massimiliano Allegri è in dirittura d’arrivo. Questa, salvo sorprese, sarà la sua ultima stagione alla guida della Juventus

Probabilmente il tecnico livornese ha esaurito gli stimoli in quel di Torino.

Giuntoli in estate cercherà di fare una piccola rivoluzione, partendo però da un punto irremovibile.

Non si faranno spese folli, e prima sarà necessario cedere alcuni elementi che potranno far fare cassa.

Con Allegri in uscita, il direttore bianconero ha in mente tre strade da seguire.

La prima porterebbe ad un altro ritorno.

Quello di Antonio Conte, che però dovrebbe accontentarsi di un ingaggio inferiore a quello percepito all’estero.

Con lui in panchina, arriverebbero certamente tre o quattro elementi importanti.

Allegri è alla frutta: i possibili sostituti

Allegri

Oltre ad Antonio Conte, ci sono altri due nomi sul taccuino di Cristiano Giuntoli.

Igor Tudor e Thiago Motta.

Entrambi giovani ma cin esperienza pregressa e buoni risultati alle spalle.

A differenza del tecnico leccese, fautore del 3-5-2, questi due utilizzano un modulo più offensivo.

A Giuntoli piace molto Motta, che con il suo 4-2-3-1 sta ottenendo ottimi risultati con il Bologna.

Allegri

Tudor guadagnerebbe circa 2 milioni di euro a stagione, Motta invece 3.

Per Conte invece servirebbe un investimento di circa 10 milioni a stagione.

La differenza è che il mister salentino, mediamente è in grado di ottenere subito il risultato grosso.

Insomma, bisogna comprendere cosa e quando vorrà vincere la prossima Juventus.