Atalanta – Lazio: domina la dea, quarto posto blindato

Atalanta – Lazio. Scontro molto importante nella parte alta della classifica per il quarto posto che garantirebbe la qualificazione alla Champions.

Tempo di lettura: 2 Minuti
283

Atalanta – Lazio: domina la dea, quarto posto blindato

Atalanta – Lazio. Scontro molto importante nella parte alta della classifica per il quarto posto che garantirebbe la qualificazione alla Champions.

Occasione importantissima per la Lazio al Gewiss Stadium, che poteva accorciare le distanze nella corsa al quarto posto. Viceversa Atalanta aveva la possibilità di allungare sul Bologna che occupa il quinto posto.

Primo tempo

 

È la dea ad avere il pallino del gioco, mantiene il possesso e gioca con una cattiveria agonistica messa in campo tipica della squadra di Gasperini che ha permesso di vincere tutti i duelli a centrocampo. Lazio nel primo tempo che ha concluso veramente poco, essendo quasi nulla. Protagonista di serata Charles De Ketelaere e non solo per la prima doppietta in Serie A. L’attaccante belga sia sulla sinistra come nella prima ora di gioco che poi traslato dalla parte opposta, ha messo in grande difficoltà la retroguardia della Lazio puntando spesso il rispettivo avversario e creando per sé e per i compagni le occasioni da gol principali del match. Il vantaggio però ha portato la firma di Pasalic dopo un’azione partita dalla sinistra sempre con CDK e rifinita di sponda da Scalvini per l’acrobazia del croato.

Secondo tempo

All’intervallo Sarri butta nella mischia Pellegrini e Casale, per poi fare subentrare anche Immobile e Pedro, nella speranza di dare una scossa alla squadra ma ciò non accade e il copione rimane lo stesso del primo tempo. Un De Ketelaere in stato di grazia e non si ferma, e con uno slalom partendo sorprende la difesa della Lazio e Provedel con un rasoterra sul primo palo per il 3-0. A risultato acquisito la Dea allenta la morsa e la Lazio, prova il miracolo che però si è fermato all’1-3 su rigore, procurato e segnato, di Immobile. Troppo poco dato dalla Lazio per riaprire i giochi e per ambire alla Champions.