Fiorentina, si viaggia verso il nuovo stadio

La Fiorentina viaggia verso il nuovo stadio: il prossimo anno al Franchi con capienza ridotta a causa dei lavori, poi un anno lontani da casa.

Tempo di lettura: 2 Minuti
342

Fiorentina, si viaggia verso il nuovo stadio.

 

La Fiorentina viaggia verso il nuovo stadio: il prossimo anno al Franchi con capienza ridotta a causa dei lavori, poi un anno lontani da casa.

 

La prossima settimana saranno demoliti i tabelloni segnapunti e poi tra febbraio e marzo inizieranno lavori più impattanti, ma a differenza di quanto previsto dal progetto iniziale, la squadra non dovrà traslocare a partire da giugno per due stagioni.

 

Franchi, il restyling

 

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha assicurato che la prossima Serie A ed eventualmente le coppe europee, si potranno giocare al Franchi per tutto il 2024/25, con una capienza di 22mila spettatori.

 

 

Per farlo è stato modificato l’ordine del cronoprogramma: il restyling non inizierà più con la chiusura di una delle due curve, ma con i lavori alle strutture esterne per far restare attivi impianti come la centrale elettrica.

 

Nella stagione 2025-26 la Fiorentina dovrà lasciare per una stagione il Franchi: stando alle parole del sindaco Nardella, giocherà nello stadio Padovani, oggi utilizzato per le partite di rugby.

 

“Vogliamo aumentare la capienza fino a 18mila posti. A inizio aprile inizieranno i lavori e finiranno a inizio 2025. La Fiorentina potrà giocare lì tutta la stagione 2025/26, prima di fare ritorno al Franchi in occasione del centenario del club”.

Fiorentina, Le parole di Barone

“I temi sono uno il restauro dello stadio Franchi, e l’altro i tempi di realizzazione, oltre a dove andiamo a giocare durante i lavori. Ci sono 150 milioni” messi a disposizione per il restyling dello stadio Franchi, “non bisogna perderli, forse bisogna spostare certi lavori finchè lo stadio Padovani diventerà realtà. Lo chiederò sia al sindaco Nardella che al governo”.

 

Così ha parlato il direttore generale viola al termine di un incontro a tre svoltosi questa mattina a Palazzo Vecchio alla presenza anche dei sindaci di Firenze ed Empoli.

 

“A fine di questo mese di dicembre dovremmo assegnare i lavori per il Padovani. Dovrebbero partire ad aprile-maggio 2024, e terminare a dicembre 2024-gennaio 2025. Nel frattempo, però, bisogna comunicare alla Lega calcio dove andremo a giocare la prossima stagione e dove sarà spostata la Fiorentina. Dobbiamo continuare a lavorare su questo tema. Chiederò al Comune di Firenze, ma anche al governo, di prorogare l’inizio di questi lavori finché non avremo chiarezza su dove andremo a giocare”.