Clamoroso Xavi, addio a fine stagione, il Barca segue Thiago Motta

Xavi dopo la rocambolesca sconfitta per 5-3 contro il Villareal ha deciso di dare l’addio ai blaugrana, il favorito è Thiago Motta.

Tempo di lettura: 3 Minuti
270

Clamoroso Xavi, addio a fine stagione, il Barca segue Thiago Motta

 

Xavi dopo la rocambolesca sconfitta per 5-3 contro il Villareal ha deciso di dare l’addio ai blaugrana, il favorito è Thiago Motta.

 

“Ne ho già parlato con Laporta, ho detto sia alla società che alla squadra che serve una scossa, un cambio. Penso che col mio addio sia il club che i giocatori saranno più tranquilli, è una decisione di buon senso e irrevocabile. Detto ciò, è scontato che darò tutto me stesso nei prossimi 4 mesi” ha annunciato il tecnico catalano nella conferenza stampa al seguito della sconfitta per 5-3 contro il Villareal.

 

“Ho la sensazione che sia la cosa giusta, mi sento più libero dopo averlo comunicato. Non è questione di energie, quelle le ho, ma di cambio di rotta necessario alla squadra. Restano quattro mesi e sono sicuro che potremo ancora giocarci la Liga ma la mia sensazione è che il Barça migliorerà col mio addio a fine anno” ha continuato Xavi.

 

” Non voglio essere un problema, io metto il Barcellona sopra a tutto. La fiducia verso di me sinora è stata totale, quasi commovente. Ma serve un cambio di direzione per sbloccare la squadra, questo disinnescherà tutto quello che aleggia sopra il club”. E se il Barça avesse vinto col Villarreal? “Probabilmente avrei ritardato l’annuncio ma comunque prima o poi l’avrei fatto. Scelta ingiusta? Non lo so, io l’ho presa col cuore. Non l’avevo ancora detto alla squadra, parlerò ai giocatori nelle prossime ore”.

Le parole di Xavi alla squadra

Così è stato, il tecnico catalano ha spiegato la sua scelta alla squadra durante l’allenamento odierno: “Credo sinceramente che questa sia la cosa migliore per tutti. Per me, perché mi sono liberato da un peso; e per vi, che potrete giocare con meno pressioni”. Nella mezz’ora di confronto con i giocatori, Xavi ha ringraziato il gruppo per “l’impegno e la fatica profusi in questi mesi, per me siamo come una famiglia” oltre a ribadire il pieno impegno da qui sino a fine stagione: “Credo fermamente che possiamo ancora sorprendere tutti, soprattutto chi ci considera già morti”.

 

Un percorso, quello di Xavi con i blaugrana, che è iniziato nel 2021, con una squadra figlia della pessima gestione Koeman, e delle situazioni difficili a livello societario. Il risultato è stato una prima stagione non entusiasmante, condita dall’eliminazione ai gironi di Champions League e il secondo posto in campionato. Il secondo anno è stato finora il migliore dell’era Xavi, con la vittoria del campionato e della Supercoppa.

 

Quest’anno, la sua squadra ha avuto un pessimo andamento in Liga: con 10 punti in meno del Real capolista, dopo 21 giornate. Di positivo c’è il primo posto nel girone H di Champions, agli ottavi il Barça sfiderà il Napoli.

Il sostituto di Xavi

Il favorito per sostituire Xavi è Thiago Motta, il Barcellona è alla ricerca di un tecnico che sia un ex giocatore o una figura di consenso indiscutibile. Tra i primi possibili candidati spiccano soprattutto due figure: Thiago Motta e Rafa Márquez, attualmente allenatore della squadra B. Motta è un allenatore che piace molto anche a Deco, direttore sportivo del Barcellona. Ma ci sono anche altri due nomi. Uno è Michel, l’attuale allenatore del Girona. E l’altro, l’allenatore della Real Sociedad, Imanol Alguacil. Due allenatori la cui proposta calcistica è molto apprezzata. Un modo di giocare che si adatta all’idea dello stile Barça.