World Cup di pallanuoto: definite le semifinali

Il programma della SuperFinal di Los Angeles prevede sabato 1° luglio la disputa di Spagna-Ungheria e Italia-Stati Uniti.

Tempo di lettura: 3 Minuti
500

La SuperFinal della World Cup di pallanuoto, in corso di svolgimento alla University of Southern California di Los Angeles, proporrà sabato primo luglio (in Italia sarà notte fonda) le seguenti semifinali: Spagna-Ungheria e ItaliaStati Uniti. L’atto conclusivo della diciassettesima edizione della competizione andrà in scena domenica.

Spagna-Ungheria, presentazione

La Spagna, vincitrice del girone preliminare di Podgorica, centra senza problemi l’ingresso in semifinale ottenendo un convincente successo sulla Germania per 18-9. Nella selezione diretta da David Martin, in vantaggio per 6-2 già al termine del primo periodo, merita una citazione particolare Munarriz Egana autore di cinque reti.

L’Ungheria, detentrice della World Cup di pallanuoto, si guadagna il passaggio del turno piegando alla distanza i vicecampioni olimpici della Grecia per 6-4. La rappresentativa magiara, medaglia d’argento agli ultimi Europei, riesce a prevalere al termine di un confronto dall’andamento altalenante. La Grecia, avanti 4-3 al 19’, si blocca in attacco finendo per arrendersi alle reti di Varga (20’ e 30’) e Jansik (26’). MVP dell’incontro l’estremo difensore ungherese Vogel autore di nove parate.

Italia-Stati Uniti, presentazione

L’Italia, vincitrice del girone preliminare di Zagabria, approda agevolmente tra le prime quattro della World Cup di pallanuoto, infliggendo alla Romania una durissima sconfitta per 20-2. Triplette per Di Fulvio, Fondelli, Cannella, Di Somma e Iocchi Gratta in una gara dominata dall’inizio alla fine dalla selezione guidata da Alessandro Campagna risultata pressoché perfetta in fase difensiva. Il Settebello, vicecampione del mondo, se la dovrà ora vedere con gli USA in una sorta di rivincita dell’ultima finale della World League vinta dagli azzurri a Strasburgo.

Nei quarti di finale i padroni di casa si rendono protagonisti di una clamorosa affermazione in rimonta sulla Serbia campione olimpica per 10-9. La nazionale statunitense, sotto 6-9 all’inizio dell’ultimo periodo, riesce con grande determinazione a ribaltare l’esito del match a proprio favore grazie agli interventi tra i pali di Weinberg (15 parate) e alle doppiette di Hooper e Daube.

I tabellini dei quarti di finale della World Cup di pallanuoto

GERMANIA vs SPAGNA 9-18 (2-6, 2-3, 2-5, 3-4)

Germania: Benke, Bozic 2, Korbel, Cuk 3, Schuetze, Jungling, Strelezkij 2, Chiru 2, Dyck, Schipper, Gansen, Vernet Schweimer. CT: Milos Sekulic. Spagna: Aguirre, Munarriz Egana 5, Granados Ortega 3, Sanahuja 3, De Toro Dominguez, Larumbe Gonfaus, Barroso Macarro 2, Cabanas Pegado, Tahull Compte 2, Perrone Rocha, Valera 1, Bustos Sanchez 2, Lorrio. CT: David Martin. Arbitri: Mihai Balanescu (Rou), Levon Dermendjian (Usa).

ITALIA vs ROMANIA 20-2 (5-0, 5-1, 5-0, 5-1)

Italia: Del Lungo, Di Fulvio 3, Alesiani, Marziali 2, Fondelli 3, Cannella 3, Renzuto Iodice, Echenique 1, Velotto, Bruni 2, Di Somma 3, Iocchi Gratta 3, Nicosia. CT: Alessandro Campagna. Romania: Tic, Neamtu 1, Lutescu, Fulea 1, Tepelus, Prioteasa, Bota, Gergelyfi, Colodrovschi, Georgescu, Iudean, Vancsik, Dragusin. CT: Bogdan Rath. Arbitri: Gernot Häntschel (Ger), György Kun (Hun).

UNGHERIA vs GRECIA 6-4 (2-2, 1-0, 1-2, 2-0)

Ungheria: Levai, Angyal, Manhercz, Konarik, Vamos, A. Nagy, Zalanki 1, Fekete, Nemet, Varga 2, Jansik 2, Vin. Vigvari 1, Vogel. CT: Zsolt Varga. Grecia: Zerdevas, Genidounias, Skoumpakis, Kalogeropoulos 1, Fountoulis, Papanastasiou, Dervisis, Argyropoulos Kanakakis, Nikolaidis 1, Kakaris 1, Alafragkis, Chalyvopoulos, Tzortzatos. CT: Thodoris Vlachos. Arbitri: Stanko Ivanovski (Mne), Alessandro Severo (Ita).

SERBIA vs USA 9-10 (5-3, 1-0, 3-3, 0-4)

Serbia: Misovic, Radulovic 1, S. Rasovic 4, Randjelovic, Lazic, Milojevic, Drasovic, Jaksic 1, Jankovic, Ubovic 2, Vucinic, Martinovic 1, Mitrovic. CT: Uros Stevanovic. USA: Weinberg, Hooper 2, Gruwell, Abramson, Daube 2, Cupido, Hallock 1, Woodhead, Bowen 1, Ch. Dodd, R. Dodd 1, Irving 3, Holland. CT: Dejan Udovicic. Arbitri: Nikolaos Boudramsi (Gre), Xevi Buch (Esp).