Juventus, pesante sconfitta a Reggio Emilia

La squadra bianconera si è arresa di fronte al Sassuolo, decisiva la rete di Gregoire Defrel. L’Europa si allontana

Tempo di lettura: 2 Minuti
547
Seria A 30ª giornata

Juventus, pesante sconfitta a Reggio Emilia. Secondo k.o. di fila in campionato per la Juventus di Massimiliano Allegri, che dopo aver perso sul campo della Lazio cade anche la Mapei Stadium, stesa dalla rete segnata al 64′ dal subentrato Gregoire Defrel (dentro dopo l’intervallo al posto di Andrea Pinamonti). La vittoria consente ai nero verdi di Alessio Dionisi di portarsi a -4 dal Bologna e dagli stessi bianconeri (che attendono il responso del Collegio di garanzia del Coni sul ricorso contro il -15). Non il miglior modo per la Juventus di avvicinarsi alla trasferta in Portogallo sul campo dello Sporting Lisbona, dove Angel Di Maria e compagni cercheranno di capitalizzare al massimo l’unica rete realizzata a Torino da Federico Gatti nella gara di andata.

Juventus, pesante sconfitta a Reggio Emilia : decisivo l’errore di Fagioli

Dopo un primo tempo avaro di occasioni e un quasi autogol di Federico Gatti (con il palo a salvare Mattia Perin) è stato un errore di Nicolò Fagioli a spianare la strada al match winner al 64′. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i padroni di casa, il classe 2001 ha sbagliato il rinvio mandando la sfera sull’attaccante nero verde, bravissimo a stoppare e girare immediatamente verso la porta di Mattia Perin. Subita la rete, l’allenatore lo ha subito tolto dal campo inserendo Fabio Miretti al suo posto. Grande delusione per ragazzo che, sedendosi in panchina, è scoppiato in lacrime coprendosi poi il volto con la maglietta. Il terzo portiere Carlo Pinsoglio si è immediatamente avvicinato per consolarlo. Un episodio sfortunato che non cancella assolutamente quanto di buono fatto dal giovane in questa stagione.

Juventus, pesante sconfitta a Reggio Emilia : le parole degli allenatori in sala stampa

Deluso Massimiliano Allegri dopo il secondo k.o. di fila in campionato della sua Juventus: “Dovevamo fare meglio, oggi abbiamo reagito solo dopo lo schiaffo preso e abbiamo perso l’opportunità di migliorare la nostra classifica e avvicinare le milanesi. Certe partite la Juve non deve giocarle ma vincerle. Dispiace perché era un passaggio importante, perché ora abbiamo due partite difficili in casa dello Sporting e contro il Napoli”. Così invece sulla disperazione di Nicolò Fagioli dopo l’errore costato il gol: “È un ragazzo responsabile, ma la colpa della sconfitta è di tutti e non sua”.

Così Alessio Dionisi commenta ai microfoni di Dazn il successo sulla Juve: “Dopo un girone di andata in cui abbiamo pagato tante defezioni ho sentito troppe critiche a un portiere come Andrea Consigli e a un giocatore come Gregoire Defrel, che oggi sono stati decisivi con una parata strepitosa e con il gol della vittoria”.

Juventus, pesante sconfitta a Reggio Emilia : il tabellino della partita

Ecco di seguito il tabellino dell’incontro valevole per la trentesima giornata di serie A :

Sassuolo-Juventus 1-0 (primo tempo 0-0)

Marcatori: 64’ Defrel (S)

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Erlic, Tressoldi (89’ Ferrari), Rogerio; Frattesi, Lopez, Henrique (70’ Harroui); Bajrami (76’ Zortea), Pinamonti (45’ Defrel), Laurienté (76’ Ceide). All. Dionisi

Juventus (3-5-2): Perin; Gatti, Bremer, Danilo; Barbieri (56’ Cuadrado), Fagioli (65’ Miretti), Paredes (82’ Pogba), Rabiot, Kostic (65’ Chiesa); Vlahovic, Milik (56’ Di Maria). All. Allegri