Inter, la fake sul ritorno di Mourinho

Corre sui social e sui giornali la falsa notizia su un possibile ritorno del tecnico del “Triplete” nerazzurro. Vi spieghiamo il perché di una operazione impossibile.

Tempo di lettura: 2 Minuti
700

Inter, la fake sul ritorno di Mourinho. Il futuro di José Mourinho verrà deciso nelle prossime settimane, con lo Special One che non è così certo di restare alla Roma, visto il rapporto non proprio idilliaco con la famiglia Friedkin. Troppo distante la visione sulla crescita della squadra. Secondo quanto riportato da La Repubblica sono diversi i rumors sulla sua possibile nuova destinazione e tra questi spunta anche la suggestione che lo potrebbe vedere nuovamente sulla panchina dell’Inter. Al momento niente di concreto ed è molto più facile che il suo futuro possa essere al Paris Saint-Germain o al Real Madrid, dove gode della stima del ds Campos e del presidente madridista Florentino Perez. Ma in base ai programmi dei nerazzurri per il futuro il nome del portoghese potrebbe rientrare nei radar, secondo le informazioni del quotidiani.

Inter, la fake sul ritorno di Mourinho: il rapporto con la Roma e la voglia di rimanere

“A fine stagione parlerò io”. Queste le dichiarazioni di Josè Mourinho nel post partita col Verona che hanno destato scalpore. E’ chiaro che chiunque penserebbe ad un addio alla Roma, considerando anche il rapporto non proprio idilliaco con il direttore Tiago Pinto e come detto con padre e figlio Friedkin. Ma la prima opzione del pluridecorato allenatore di Setubal è proprio la Roma. Perché non vorrebbe lasciare a metà un progetto interessante e solo in embrione. Ritiene che seguendo le sue indicazioni, la Roma potrebbe diventare una grande realtà del calcio italiano ed europeo. Il problema è che la proprietà americana punta sull’auto sostenibilità finanziaria, sulla trasparenza dei bilanci. Un pensiero apparentemente incompatibile con il desiderio di una crescita esponenziale della squadra, attraverso operazioni di mercato.

Inter, la fake sul ritorno di Mourinho: lo stipendio non sostenibile per Zhang

Ragionando sulla possibilità reale di un ritorno del tecnico del Triplete targato 2010, gli argomenti si azzerano. Per una serie di motivi e riflessioni. Tanto per incominciare, lo stipendio status percepito da José Mourinho. Trattasi allenatore top, chiede emolumenti all’altezza della fama. Si sente allo stesso livello dei vari Jurgen Klopp, Carlo Ancelotti, Joseph Guardiola, Julian Nagelsmann, Thomas Tuchel per fare qualche nome. E’ il primo ostacolo che si frappone fra il portoghese e un rientro ad Appiano Gentile. La famiglia Zhang da una parte vorrebbe cedere la società nerazzurra, dall’altra vorrebbe rimanere al comando. Ma sa di non poter fare voli pindarici e potrebbe finire per accordare fiducia a Simone Inzaghi. In fondo, il tecnico piacentino il suo lavoro lo ha fatto, portando trofei e mantenendo la squadra competitiva. Il secondo motivo che non depone a favore del clamoroso ritorno sono i programmi tecnici: José Mourinho chiede mercati importanti.