Inter, difesa da reinventare

Con l’addio di Skriniar a giugno e quello possibile di De Vrij la difesa sarà da rifare. Prepara le valigie anche D’Ambrosio.

Tempo di lettura: 2 Minuti
500
Inter

Inter, difesa da reinventare. La firma sul contratto di Skriniar con il Psg apre di fatto le manovre per il futuro della difesa interista. Il ds Ausilio e l’ad Marotta rischiano di vedere andare via anche De Vrij se non si arriverà ad un accordo per il rinnovo del contratto in scadenza. Mentre la permanenza di Acerbi è legata allo sconto richiesto alla Lazio per l’acquisto a titolo definitivo. La società nerazzurra si è affrettata a trovare un accordo con Darmian, difensore mille usi. D’Ambrosio lascerà la Pinetina a giugno e vaglia le offerte di Napoli, Torino, Monza, Fiorentina. Insomma il reparto dei centrali è un rebus, la difesa sarà da rizollare.

Inter, difesa da reinventare: tutti i nomi per il dopo Skriniar

L’Inter ha messo gli occhi su diversi profili, a partire da quello di Tiago Djalò, difensore classe 2000 del Lille valutato dai francesi attorno ai 25-30 milioni di euro. Una cifra eccessiva, in questo momento, per le casse nerazzurre, con il club che ha quindi sondato il terreno anche per Trevoh Chalobah del Chelsea, Victor Lindelof del Manchester United e Thilo Kehrer del West Ham. Giocatori, anch’essi, per i quali servirebbe tuttavia un notevole esborso economico che l’Inter non è in grado di supportare. Ecco perché i nerazzurri potrebbero cercare di perseguire la pista del prestito (magari con diritto o obbligo di riscatto a determinate condizioni) oppure virare su un colpo low cost tipo Soyuncu del Leicester.

Inter, difesa da reinventare e perplessità sulle fasce

Oltre ai difensori centrali, da sistemare anche le corsie esterne. L’olandese Dumfries è sul mercato e sogna la Premier League, il tedesco Gosens non ha mai convinto e ha mercato in Germania. Tornerebbe volentieri in patria a caccia di un rilancio. In dubbio anche il riscatto di Bellanova, il ragazzo non ha convinto lo staff tecnico e la dirigenza. Al momento le uniche certezze sono Darmian e Dimarco. Ma non bastano, urgono rinforzi adeguati al blasone della squadra. Sotto osservazione i profili di Parisi (Empoli), Valeri (Cremonese), Lazzari (Lazio), Dest (Milan, se non dovesse essere riscattato), Carlos Augusto (Monza), Biraghi (Fiorentina), Posch (Bologna).