Roma, la scelta di Zaniolo

Il giocatore ha scelto di legarsi a lungo ai colori giallorossi, dopo un confronto con Mourinho. Andiamo a vedere tutti i dettagli.

Tempo di lettura: 2 Minuti
228
Roma

Roma, la scelta di Zaniolo. Nonostante la corte serrata della Juventus e di alcuni club esteri, il giocatore ha scelto di legarsi ai colori giallorossi dopo aver intrattenuto un lungo colloquio con Mourinho. Il tecnico portoghese è il garante delle grandi ambizioni capitoline. Il percorso iniziato la scorsa stagione con la vittoria della Uefa Conference League è appena all’inizio e promette grandi soddisfazioni. La famiglia Friedkin ha dato mandato al ds Tiago Pinto di trattare il rinnovo del calciatore fino al 2027, per trasformare Zaniolo in una bandiera iconica della società. Al trequartista, il ds giallorosso avrebbe offerto 4 milioni più bonus variabili individuali e di squadra, che farebbero arrivare (e anche superare) i 5 milioni.

Roma, la scelta di Zaniolo: non solo soldi alla base della decisione

Secondo la Gazzetta dello Sport, la proposta di prolungamento potrebbe sbloccarsi entro dieci giorni. Perché esiste la volontà delle parti di andare a braccetto negli anni a venire. Il giocatore e il suo entourage hanno chiesto un trattamento “alla Pellegrini”. Il capitano della Roma è quello che guadagna di più e a Zaniolo sarebbe stata promessa anche la fascia di vice capitano per farlo sentire il più possibile dentro il progetto. Il calciatore è onorato da queste attenzioni e ha dato mandato all’agente Vigorelli di concludere il prolungamento del contratto. La tifoseria romanista è in fibrillazione, il forte esterno offensivo è un idolo e sui social impazza la voglia di vederlo a lungo all’Olimpico.

Roma, la scelta di Zaniolo. Il legame della famiglia con la città ha avuto il suo peso

Zaniolo a Roma sta bene: presupposto fondamentale nella scelta di andare avanti a Trigoria. Anche i familiari del giocatore hanno eletto Roma a dimora consolidata. Il padre e la madre hanno preso un attico in città per stare vicino al giovane. Il padre Igor, ex calciatore segue passo passo la carriera del figlio ed è stata una figura decisiva quando il ragazzo ha avuto il doppio infortunio al crociato. Tutti gli incastri stanno andando al loro posto, la società è pronta ad eleggere Zaniolo come uno degli uomini simbolo dell’era Mourinho.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 1 + 6 =