Nuoto: il presidente Paolo Barelli è stato sospeso dalla Federazione Mondiale

Il presidente Fin Paolo Barelli è stato allontanato oggi dalla Federazione Mondiale, è virale il motivo di tale azione.

Tempo di lettura: 2 Minuti
944

Nuoto. In questi ultimi giorni la Federazione Mondiale ha deciso di allontanare dalla FIN uno dei suoi personaggi più importanti: Paolo Barelli. Le accuse rivolte a quest’uomo sono tante, solo il tempo permetterà di svolgere ogni tipo di accertamento e capire se esse siano reali o meno. In attesa di un processo, la Federazione ha deciso di sospenderlo.

Nuoto: quali ruoli ha perso Paolo Barelli?

Paolo Barelli risulta al momento uno degli uomini più influenti a livelli sportivo: oltre essere parlamentare uscente di Forza Italia ed ex presidente della Federazione Europea Nuoto, amministrava da più di vent’anni la Federazione Italiana Nuoto. L’allontanamento è stato ufficializzato dalla Fina, tramite un comunicato stampa che parla di sospensione provvisoria e con effetto immediato. E’ possibile che Barelli torni ad occupare la sua sedia, ma solo se sarà capace di smentire tutte le accuse ricevute.

Quali sono i motivi della sospensione?

Le accuse che Paolo Barelli si porta dietro sono tante. Quella che ha ottenuto maggior rilievo riguarda un’azione svolta all’interno della nazione Svizzera, in cui l’uomo, mentre gestiva la Len, ha portato avanti diverse malversazioni. Visti i danni riportanti alle casse pubbliche, Barelli dovrà anche pagare una multa del valore di 495 mila euro.

La Federazione ha parlato a lungo di questo evento e ha deciso risolverlo definitivamente compiendo le azioni pronunciate nel seguente discorso: “Le accuse di illeciti oggetto di indagine da parte del Comitato Etico includono potenziali violazioni multiple delle regole della costituzione e del codice etico della Fina. Il Comitato ha deliberato di imporre al signor Barelli una sospensione provvisoria che gli preclude l’esercizio di qualsiasi funzione e la partecipazione a qualsiasi attività all’interno della Fina, delle organizzazioni continentali della Fina e delle federazioni membri della Fina. Barelli, a seguito di questa sospensione, non è idoneo a ricoprire la carica di presidente della Federazione Italiana Nuoto durante la sua sospensione provvisoria che rimarrà in vigore fino alla risoluzione di tutte le questioni in corso con il Comitato etico Fina”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 29 + = 30