Inter, spaccatura fra Steven Zhang e Giuseppe Marotta

Le dinamiche di mercato hanno allontanato l’empatia fra il presidente, l’area dirigenziale e tecnica . Ultimo tentativo Psg per Milan Skriniar

Tempo di lettura: 3 Minuti
6429
Calciomercato Inter

Inter, spaccatura fra Steven Zhang e Giuseppe Marotta. Sono giorni caldi in casa Inter, dove il “no” all’arrivo di Francesco Acerbi da parte della proprietà cinese ha surriscaldato gli animi. L’amministratore delegato Giuseppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio avevano confezionato l’accordo con la Lazio per trasferire il difensore mancino all’ombra della Madonnina. Come da desiderio dell’allenatore Simone Inzaghi, grande estimatore del giocatore. Con il quale ha condiviso anni importanti quando era alla guida del club biancoceleste. Il nodo è il tetto degli stipendi fissato da Steven Zhang, il quale non è soddisfatto delle cessioni operate. A libro paga ci sono ancora Lucien Agoume ed Eddie Salcedo, che non rientrano nei piani della società e dello staff tecnico. Con la loro uscita, si potrebbe liberare lo spazio per l’ingresso in rosa di Francesco Acerbi. Che non vede l’ora di avvicinarsi a casa (è nato a Vizzolo Predabissi) e attende speranzoso una chiamata. Ma nelle ultime ore è stato contatto da altri club: Monza, Fiorentina, Cremonese e Sampdoria sono pronte a fare carte false per assicurarsi l’esperto difensore della Nazionale. ma il giocatore aspetterà l’Inter almeno fino a domani mattina.

Inter, spaccatura fra Steven Zhang e Giuseppe Marotta: Simone Inzaghi si arrangia con Alessandro Fontanarosa ?

Il buco lasciato aperto dalla partenza di Andrea Ranocchia ad oggi è coperto dal giovane Alessandro Fontanarosa, di cui si dice un gran bene. Il problema è il solito: la difficoltà degli allenatori italiani a fidarsi dei giovani e del prodotto locale. Gli addetti ai lavori parlano un gran bene di questo ragazzo classe 2003, prelevato dai nerazzurri nel 2019 dal settore giovanile dell’Empoli a cifre considerevoli. Il ragazzo è titolare della nazionale azzurra Under 19 ed ha vinto lo scudetto con la squadra Primavera (bissando quello Under 16 conquistato con la squadra toscana). Difensore di piede mancino, può giocare centrale ma anche terzino. L’idolo è a pochi passi, in prima squadra: Alessandro Bastoni. Un modello perfetto per il giovane Alessandro Fontanarosa. Lo osserva da vicino e annota mentalmente i suoi segreti, lo studia, e sogna di percorrere gli stessi passi. Si è messo in luce durante il ritiro estivo, dove ha anche segnato un paio di reti nelle partite amichevoli, conquistando l’attenzione dello staff tecnico.

Inter, spaccatura fra Steven Zhang e Giuseppe Marotta: ultimo assalto Psg per Skriniar, che farà la proprietà ?

Nel corso della giornata di oggi è atteso l’ultimo assalto del Psg all’Inter per Milan Skriniar. Il giocatore slovacco è pronto a trasferirsi, ma se l’accordo non dovesse essere trovato, si metterà a discutere il rinnovo da una posizione di forza. Sembra che dalla Francia sia in arrivo un’offerta molto pesante, vicina agli 80 milioni, per convincere la società nerazzurra a mollare l’osso. Di fonte a questa offerta che farà Steven Zhang ? Sono soldi che fanno gola alle disastrate casse sociali e dire di no potrebbe diventare molto difficile. Secondo indiscrezioni, con l’addio di Milan Skriniar si aprirebbero le porte per Francesco Acerbi e la conferma di Alessandro Fontanarosa in prima squadra diverrebbe stabile. Una situazione che non soddisfa né l’area dirigenziale, né quella tecnica che invece spingono sia per Francesco Acerbi, sia per un altro profilo di media esperienza. Sono stati proposti dagli agenti, i profili di Jason Denayer e Dan Axel Zagadou, svincolati. Il belga e l’ivoriano non convincono appieno. Sul mercato dei difensori italiani, stuzzica la crescita del veronese Diego Coppola e in extremis potrebbe essere il nome buono per un prestito con diritto di riscatto, dirottando agli scaligeri uno fra Lucien Agoume ed Eddie Salcedo (se non entrambi).