VALPOLICELLA PER QUATTRO IN CASA OMEGA

Il terzo atto della Coppa Rally ACI Sport, in zona tre, vedrà al via Panato, Pernigo, Zorzi e Dal Ponte mentre Cavazzina, pur iscritto, sarà costretto a guardare da casa.

114
VALPOLICELLA
VALPOLICELLA
Tempo di lettura: 2 Minuti

Verona, 03 Maggio 2022– È una Coppa Rally ACI Sport che si avvicina al giro di boa e che, con il prossimo Rally della Valpolicella, archivierà una prima metà di stagione tutta all’insegna della provincia di Verona che, dopo Benacus e Bardolino, tornerà protagonista con il Due Valli.

Omega cala il poker, saranno infatti quattro i portacolori della scuderia scaligera pronti a dare il massimo sulle corte ma insidiose speciali dislocate intorno a Sant’Anna d’Alfaedo.

Tre le lunghezze da recuperare in CRZ per un Gianfranco Panato che, con Riccardo Gherardi su Renault Clio R3, vorrà sfatare un tabù che lo vede abbonato al terzo di classe, puntando anche ad agganciare il treno di testa nella Michelin Zone Rally Cup, podio lontano un punto.

Percorso molto selettivo e tortuoso” – racconta Panato – “dove la discesa la fa da padrona. Dopo due arrivi al terzo posto ci piacerebbe crescere, almeno di un gradino. Ci proveremo, sia per noi ma anche per la scuderia Omega e per tutte quelle persone che mi sostengono.”

Alla caccia del triplete, con la possibilità di allungare in chiave CRZ, sarà invece Matteo Pernigo, nuovamente in coppia con Andrea Fiorin sulla Renault Clio 3, in versione Racing Start.

Siamo in testa alla CRZ grazie due vittorie” – racconta Pernigo – “e cercheremo di continuare su questa strada. Il percorso sembra buono per noi, servirà del gran coraggio per tenere giù il piede sul veloce e sullo stretto. Speriamo che il lavoro fatto prima possa dare qui i suoi frutti.”

Valpolicella archiviato in anticipo per Mirco Cavazzina, iscritto con Giulia Padovan su una Renault Clio RS di gruppo N ma fermo al palo per essere da poco risultato positivo al Covid.

Tornando alla Racing Start ai nastri di partenza, Venerdì e Sabato prossimi, troveremo anche Mattia Zorzi, leader di classe in chiave CRZ grazie alle due vittorie consecutive firmate al Benacus ed al Bardolino, con Nicolò Tommasi a bordo di una Fiat Grande Punto Abarth.

Dulcis in fundo, riprendendo un discorso mai iniziato per l’annullamento del Bellunese, Andrea Dal Ponte festeggerà, a distanza di dieci anni, il suo ritorno alle millesei del produzione.

Il pilota di Vicenza si presenterà, al controllo orario zero, alla guida di una Citroen Saxo gruppo N, affiancato da Stefano Tiraboschi, al via di un programma di sviluppo per il quale Green Motorsport ha deciso, per puntare a crescere, di affidarsi al portacolori della scuderia veronese.

Dovevamo iniziare questo nuovo cammino al Bellunese” – racconta Dal Ponte – “ma l’annullamento della gara ha posticipato il tutto. Ringrazio Stefano che, per l’occasione, ha sostituito Omar perchè non poteva essere presente. In tanti si chiedono come mai abbia accettato di correre con una N2, dopo tanti anni di vetture di alto livello. Beh, semplice. Green Motorsport è una bellissima realtà, giovane, determinata e con tanta voglia di crescere. Non potevo dire di no perchè se lo meritano davvero. Cercheremo di ripagare, al meglio, la fiducia.”



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

4 + 2 =