Mercato Juventus, Riso conferma: Rovella-Juve subito si può

Ai microfoni di Tuttosport, il procuratore italiano ha detto la sua sul prossimo calciomercato.

1312

Mercato Juventus, Giuseppe Riso, procuratore di uno delle promesse del nostro calcio italiano, si è lasciato andare ai microfoni di Tuttosport, dando sue opinioni sulla sessione di calciomercato che ci accende la prossima estate, con nomi e scambi concreti. Sono tante le chiacchiere che stanno girando sulla Juventus negli ultimi giorni, da una partenza di Cristiano Ronaldo, a quella di Dybala, senza tralasciare anche l’arrivo di Milik dal Marsiglia. Purtroppo la vecchia signora viene da una stagione fallimentare, ma dall’inizio di un progetto ambizioso con Andrea Pirlo come allenatore dei bianconeri.

Mercato Juventus, Rovella già della Juve, Riso conferma

Il procuratore italiano inizia a parlare del suo pupillo, Nicolò Rovella, centrocampista del Genoa prossimo avversario proprio della Juventus. “E’ un ragazzo diverso, ha un’intelligenza superiore alla media. Non patirà lo Stadium oggi, da giocatore del Genoa ma di proprietà della Juventus, e non lo soffrirà in futuro quando lo vivrà da protagonista in bianconero. Nicolò è un freddo, un coraggioso: in questi giorni mi è sembrato lo stesso di sempre. E’ giovane, del 2001, ma ha grande personalità e gli attributi da giocatore vero. Fidatevi di me: è un ragazzo diverso. Ha una testa da uomo, non da 19enne. Basta pensare all’affare con la Juve. Sarebbe potuto andare via a parametro zero, ma non lo ha voluto fare per senso di riconoscenza nei confronti del Genoa. Non è una cosa da tutti”. Ha affermato a Tuttosport.

Nicolò Rovella, interesse anche dalle squadre Europee

Continua parlando dell’interesse di altre squadre: “I bianconeri si sono rivelati i più veloci e determinati su Nicolò. I club interessati erano tanti: Lione, Atletico, Inter. Anticipare di 12 mesi il trasferimento di Rovella alla Juve è una possibilità concreta: dipenderà dal finale di stagione del ragazzo e dal mercato dei bianconeri. Una cosa è certa: i dirigenti della Juventus lo stanno seguendo ogni domenica. La prospettiva non mi spaventa perché conosco bene Nicolò. Più il livello è alto e più lui si esalta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui