Bitcoin nuovo record, controvalore supera 30mila dollari

Ultimamente la criptovaluta aveva sfondato il tetto dei 20mila dollari, adesso nuovo rialzo del 20%

464

Bitcoin nuovo record. Il Bitcoin è la prima criptovaluta decentralizzata, ha battuto un super record in data sabato 2 gennaio. Il suo prezzo di scambio ha superato i trentamila dollari per la prima volta nella storia. Alle ore 14.13 italiane, il Bitcoin ha toccato la cifra record di oltre 30 dollari, per l’esattezza 30.823,30. La crescita è stata del 20% rispetto alla quotazione che era stata registrata il 16 dicembre, quando il valore della criptovaluta  aveva superato comunque i 20000 dollari. Secondo gli esperti del settore, non è da escludersi che questa situazione possa portare il valore dei Bitcoin a toccare quotazioni magari anche più elevate. La recente risalita del valore della criptovaluta è iniziata alla fine del mese di ottobre dello scorso anno. Questo è successo dopo che è stato fatto un servizio di acquisto, vendita e pagamento legato alla criptovaluta. Ciò è stato lanciato dal colosso dei pagamenti online ossia PayPal.

Bitcoin nuovo record, criptovaluta da record

Dopo anni contraddistinti da grande scetticismo e “curiosità inversa”, nei confronti di questa tipologia di valuta, i privati ma anche i fondi di investimento paiono più interessanti ad utilizzarla. La strategia di PayPal si è rivelato una grande intuizione, e per le valute digitali, e stato un ritorno molto interessante. Con l’avvento della pandemia che ha limitato l’uso dei contanti a favore dei pagamenti elettronici, i Bitcoin hanno ripreso a volare. Un fenomeno che ha attirato l’interesse delle Banche centrali, con la Bce vuole lanciare l’euro digitale, mentre la Fed, la Banca centrale americana, non ha ancora deciso al riguardo.  Una moneta in altalena

L’altalena del valore del Bitcoin

Per i più convinti della bontà delle criptovalute, il fascino sprigionato dal Bitcoin consiste nella decentralizzazione. Essa si basa su una rete inventata da uno o più anonimi nell’anno 2008. Non essendo sostenuta da beni o dall’economia di alcun Paese, il prezzo del Bitcoin ha la particolarità di aver subito nel corso degli anni variazioni importanti. Per esempio, circa tre anni fa, ha iniziato l’anno con un valore inferiore ai 1.000 dollari, per poi quadruplicare il suo valore. Dopo aver sfiorato i 20.000 dollari a fine 2017, il Bitcoin è crollato per tutto il 2018; ora è tempo di risalita.

Marco Tavolacci nato a Cagliari il 12.08.1975 Appassionato di calcio, scrivo da anni per alcuni siti e testate giornalistiche. Amo lo sport, il mare e la musica

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui