Aereo Lazio, la storia del 737 di Lotito: di terza mano e con 31 anni di volo

Il Boeing 737 è ufficialmente il nuovo aereo della Lazio, ma non è di proprietà della squadra biancoceleste

597
Aereo Lazio

Aereo Lazio. Due giorni fa la Lazio ha presentato il suo aereo ufficiale. Un Boeing 737 che porterà in giro la squadra biancoceleste nelle trasferte in Italia e all’estero. Una scelta, quella di dotarsi di un aereo personale che ha scatenato l’entusiasmo dei tifosi e del presidente Lotito, visto che in giro per il mondo sono davvero poche le squadre che possono avete la fortuna di detenere un aereo personale.

Aereo Lazio, immatricolato nel 1989 e venduto a Lufthansa

Il Corriere della Sera ha spulciato nello storico del velivolo facendo venire fuori che non si tratta proprio di un 737 di recente costruzione. Il bimotore della Lazio esce dagli stabilimenti di Renton nel 1989 per entrare nella flotta della tedesca Lufthansa dove vi resta fino al 2016 quando resta a terra a causa della decisione dell’azienda di rimodernare la flotta aerea.

Nell’aprile del 2018 il vecchio 737 ex Lufthansa viene immatricolato dall’Automatic LCC, azienda americana che acquista aeromobili d’occasione e prova a piazzarli sul mercato. E ci riesce dopo pochi mesi. Infatti viene acquistato Tarayan Jet, una società con sede in Bulgaria che ha nella propria flotta solo 3 Boeing 737 come voli di linea o a disposizione per leasing.

Con base operativa in Italia, Tarayan propone da pochi mesi voli tra la Sicilia verso Roma, Bologna e Sofia con tariffe stracciate per i residenti nell’isola. Da un pò di tempo a causa del covid i voli della compagnia sono restati atterra.

Aereo Lazio, oggi è di proprietà della Tarayan Jet

Inoltre la Tarayan secondo alcune indiscrezioni ha ricevuto anche cause di inadempienza da alcuni piloti italiani per il mancato pagamento di stipendi e contributi.

Forse per provare a rilanciare le sorti della compagnia, ecco la partnership con la Lazio che  molto probabilmente ha acquistato un pacchetto di ore di volo dalla compagnia e non un vero e proprio aeromobile, visto che per ammortizzare i costi di acquisto di un velivolo  servirebbe che volasse per molte ore all’anno e con profitto.

Dalle analisi dei voli è emerso che il 737 dopo essere stato fermo parecchio tempo è volato da Shannon (Irlanda) a Ciampino. Qui Lotito si è fatto fotografare in cabina di pilotaggio. Poi da Ciampino è andato a Brescia e da lì prima a Comiso e poi a Trapani, dove si trova attualmente fermo.

Nonostante i 31 anni di anzianità l’aereo è considerato sicuro dalla sicurezza aerea e non deve preoccupare. I requisiti per volare soprattutto in Europa sono stringenti indipendentemente dall’età dell’aeromobile.

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM CLICCANDO QUI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui