Cagliari Calcio: da cedibile a leader insostituibile

Questa estate era una delle potenziali cessioni, adesso è più che mai fondamentale per la squadra rossoblu

578
cagliari

Il Cagliari Calcio ha un leader. Questa estate pareva essere davvero ad un passo dalla cessione. Era ed è ancora, uno degli uomini mercato più contesi. Ha deciso senza remore di restare in Sardegna, perché sente ormai questa terra casa sua. Il club lo avrebbe potuto cedere, per una cifra di circa 20 milioni di euro. Avrebbe cosi fatto cassa, e cosa da non sottovalutare, soprattutto nel calcio moderno, un’ottima plusvalenza. Invece niente da fare, il destino lo ha trattenuto a Cagliari, dove si sta confermando ad altissimi livelli. Anche quest’anno è partito fortissimo. Sette partite di campionato e ben 5 gol. Stiamo parlando ovviamente di Joao Pedro.

Cagliari Calcio, la casa di Joao

Lo scorso torneo il brasiliano mise a segno 18 reti stagionali, destando l’interesse di vari club. Ha deciso di non muoversi, di restare con la sua famiglia in Sardegna. Con l’assenza di Ceppitelli è divenuto anche il capitano dei rossoblu. Insomma, un ruolo importante, nel quale si è calato con la solita semplicità. Nonostante questo lungo periodo di grande forma, il ragazzo sudamericano ha tenuto i piedi per terra. Mai nessuna polemica, presa di posizione mediaticamente condizionante; un leader silenzioso, mai appariscente. Questa è la sua indole. Un ragazzo sorridente, gioioso e “anti-ribalta”.

Critiche e gol

Joao Pedro arrivò in Sardegna con Zeman. Giocava centrocampista interno, un ruolo che gli attribbui il tecnico, errando in maniera pacchiana. J.P. 10 infatti è evidente non abbia ne il passo, ne quantomeno la corsa, per ricoprire un ruolo simile. Fece figure barbine, condite da fischi e insulti che piovevano copiosi dagli spalti. Con il cambio del tecnico, iniziò a fare il trequartista, ottenendo risultati migliori, per se e per la squadra. Da un poco più di un anno, sta giocando più vicino alla porta; da attaccante aggiunto. Risultato? Gol a grappoli. Adesso è capitano, leader e goleador. Complimenti Joao!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui