Cristiano Ronaldo Spadafora, scontro verbale con botta e risposta

40

Tra Cristiano Ronaldo Spadafora è nato uno scontro verbale a margine di una situazione che ha creato dubbi e veleni. Nocciolo della discussione l’accusa del Ministro al portoghese, reo secondo Spadafora di non aver rispettato il protocollo. Già, ma quando? La sensazione era che il Ministro dello Sport si riferisse al comportamento mantenuto da Cristiano, dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Nel centro del mirino anche il fatto che il rientro a Torino, abbia suscitato più di un dubbio. Lo stesso Spadafora, in un secondo momento, ha spiegato che il suo sospetto era riferito e derivasse dal fatto che il portoghese avesse lasciato l’Italia per unirsi alla nazionale del suo paese.

Cristiano Ronaldo Spadafora, le parole del Ministro italiano

Vincenzo Spadafora è intervento in Senato dicendo: “I protocolli in vigore per la Serie A e le società sportive sono validi, ma l’importante è rispettarli”. Dietro a queste parole infatti c’è il forte sospetto che CR7 abbia violato l’iter stabilito. Ronaldo infatti è stato accusato di aver lasciato la bolla, vissuta dai calciatori juventini alla vigilia della “partita della discordia” Juve-Napoli, per raggiungere i compagni del Portogallo. In questo caso infatti si materializzerebbero delle infrazioni del Codice Penale. Sul caso ha aperto un fascicolo la Procura del capoluogo piemontese.

Scontro importante tra i due

Dopo le accuse Cristiano si è difeso, rispondendo tramite una diretta su Instagram. “C’è un signore in Italia che mi accusa di aver violato il protocollo. Non è assolutamente vero”. La replica da parte di Spadafora non ha tardato ad arrivare. “La notorietà e la bravura di certi calciatori non li autorizza ad essere arroganti, irrispettosi verso le istituzioni e a mentire”. Dopo questa dichiarazione, il Ministro ha tenuto a precisare di non voler proseguire nella polemica. Potrebbe arrivare anche la controreplica di Ronaldo, anche se non è detto che il fuoriclasse portoghese, abbia intenzione di proseguire su questa linea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui