Juve Chiesa, stretta finale per la chiusura

La dirigenza bianconera sta lavorando per chiudere la trattativa, ci saranno alcune cessioni

248
Federico Chiesa, Fiorentina

Ci siamo, sta per scoccare il gong Juve Chiesa. La Fiorentina si è rassegnata a perderlo. Commisso chiede però una cifra dai 50 ai 60 milioni di euro, la Vecchia Signora offre circa 10 milioni per il prestito oneroso e altri 40 per il riscatto obbligatorio. Si è parlato anche di un inserimento nella trattativa di Federico Bernardeschi, che rappresenterebbe un clamoroso ritorno in viola. Lo juventino però non vuole far rientro a Firenze, anche perché il suo ingaggio è troppo oneroso per le casse del club gigliato. Il talento del 1997 è una delle priorità del mercato bianconero, anche se probabilmente Locatelli in questo momento sarebbe più utile.

Juve Chiesa, si può chiudere nelle prossime ore

Federico Chiesa spinge per andare a Torino. Giocare con campioni come Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala per il ragazzo sarebbe una grande occasione di crescita. Lui ha già l’accordo per un accordo da 5 milioni di euro a stagione per un quinquennale (raggiunto lo scorso anno con la dirigenza bianconera). Chiesa rappresenterebbe il futuro per la Juventus, vista la sua giovanissima età. Nella più remota delle ipotesi Federico Chiesa potrebbe essere acquistato a gennaio, con un costo del cartellino inferiore a quello di 50 milioni di euro, che pare essere il costo fissato da Rocco Commisso.

Non solo Federico Chiesa per i bianconeri

Oltre Chiesa la Juventus ha necessità di fare un colpo in mezzo al campo. Dovrebbe partire Sami Khedira, che verrà svincolato nelle prossime ore dal club di corso Galileo Ferraris. Paratici potrebbe tentare il colpo in mezzo al campo. Con la partenza di Douglas Costa (ed un incasso di altri 30 milioni di euro), la dirigenza juventina potrebbe dare l’assalto ad un centrocampista. L’idea è quella di portare a Torino Manuel Locatelli del Sassuolo. Per portarlo via dai neroverdi serve un assegno di almeno 30-35 milioni di euro. La Juve è pronto a formulare un offerta di 10 milioni di euro, ed un obbligo di riscatto fissato per l’anno successivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui