Milan alla ricerca di rinforzi in difesa

Il Milan è alla ricerca di rinforzi in difesa, dopo l’infortunio che ha praticamente tolto di mezzo Leo Duarte sino alla fine della stagione

336
Leo Duarte, Milan

Per il Milan piove sul bagnato. Léo Duarte è stato infatti sottoposto ad un intervento chirurgico per la frattura del calcagno all’inserzione del tendine achilleo sinistro. L’operazione è stata effettuata presso la Alfredson Tendon Clinic di Umeå (Svezia) e costringerà il difensore brasiliano a perlomeno 3 mesi di stop.
Un infortunio che apre una vera e propria voragine difensiva, in quanto ci vorranno altri mesi per il recupero della piena condizione.

Quali le alternative?

Con Duarte fuori praticamente fino alla fine della stagione, la dirigenza rossonera è ora costretta a muoversi per cercare alternative. In pratica al centro del reparto difensivo sono rimasti solo Romagnoli e Musacchio. Gabbia è ritenuto troppo acerbo, mentre Caldara è ancora fermo ai box. In queste condizioni sembra del tutto logico che i rossoneri si guardino intorno per reperire un centrale in grado di dare garanzie.

Milan: è Demiral l’obiettivo?

Nelle ultime ore si sono rincorse le indiscrezioni che vorrebbero il Milan sulle tracce di Demiral. Il difensore turco è però considerato dalla Juventus un asset ideale per cercare di alleviare il proprio bilancio senza dover cedere pezzi pregiati. Ne consegue che la sua quotazione è abbastanza elevata. Forse troppo per le esangui casse del Milan, il quale dovrà quindi valutare al meglio la situazione, prima di affrontare una spesa elevata.

Si continua a parlare di Ibrahimovic

Se in difesa la situazione non è allegra, anche nel reparto avanzato c’è sicuramente da operare qualche intervento per assicurare a Pioli soluzioni all’altezza. Naturalmente l’obiettivo numero uno rimane Zlatan Ibrahimovic, il quale sembra mettere d’accordo anche la tifoseria. Nelle ultime ore sono peraltro arrivati messaggi d’amore da parte dello svedese, il quale permetterebbe ai rossoneri di aggiungere peso ad un reparto deludente. Il suo arrivo potrebbe preludere alla partenza di Piatek, per il quale sembra però impossibile al momento ottenere una cifra vicina ai 35 milioni di euro sborsati un anno fa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui