Europei femminili di volley: l’Italia schiaccia anche l’Ucraina

Altra facile vittoria per la nostra nazionale agli Europei femminili di volley, in attesa della gara con il Belgio

427
Indre Sorokaite

Dopo quello ottenuto all’esordio con il Portogallo, l’Italia femminile di volley porta a casa un altro facile successo, schiacciando l’Ucraina. Un successo il quale va a confermare la forza delle vice campionesse del mondo, in attesa di impegni più probanti.

Europei femminili di volley: l’Ucraina non regge l’urto con le nostre ragazze

La squadra azzurra ha iniziato la gara con la stessa inquadratura che aveva aperto la gara con le lusitane, ovvero Sylla e Sorokaite e schiacciatrici, Chirichella e Folie al centro, Egonu bomber e Malinov in veste di palleggiatrice, Di Gennaro in difesa. Stessa squadra per una identica resa, di fronte alla quale le giocatrici ucraine si sono sciolte come neve al sole. Lo score finale testimonia in maniera abbastanza eloquente il gap vinto sul campo, con le ragazze di Gariy Yegiazarov (visto sulla panchina di Ravenna all’inizio del millennio) capaci di racimolare appena 44 punti.

Europei femminili di volley: l’Italia sembra sempre più matura

La sensazione ricavata dalla prime due gare, pur facili, è quella di un Italvolley femminile sempre più consapevole della propria forza. La squadra di Mazzanti gioca con grande tranquillità e riesce a rendere quasi tutto facile, con Paola Egonu come al solito implacabile nel capitalizzare i palloni a lei affidati. Naturalmente Portogallo e Ucraina non possono essere considerati test probanti, ma l’impressione è quella di una squadra in fase di ulteriore crescita.

 Europei femminili di volley: ora tocca al Belgio

Ora arriva il terzo confronto di questa rassegna continentale, che può essere considerato il primo in grado di dare indicazioni più veritiere, ovvero quello contro il Belgio, all’arena di Lodz. Si tratta della stessa squadra che Egonu e compagne hanno già travolto nel corso del torneo di qualificazione olimpico tenutosi poche settimane fa. Si tratta di un avversario sicuramente più ostico e meglio piazzato nel ranking continentale, anche se le nostre ragazze partono naturalmente nella veste di favorite. La gara potrebbe vedere tra le protagoniste Lucia Bosetti, che in tal caso varcherebbe il prestigioso traguardo delle 300 gare con la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui