Caressa sull’Italia: “Male male, ripartiamo”

Fabio Caressa analizza l’eliminazione dell’Italia da Euro 2024

Tempo di lettura: 2 Minuti
1739

Fabio Caressa, noto giornalista sportivo, ha espresso la sua opinione sulla clamorosa eliminazione dell’Italia da Euro 2024 durante un intervento su Sky Sport. La sconfitta contro la Svizzera ha lasciato molti tifosi e addetti ai lavori delusi e perplessi. Caressa ha offerto una disamina dettagliata delle cause che hanno portato a questo fallimento, mettendo in luce le difficoltà incontrate dal tecnico Luciano Spalletti.

L’Analisi di Caressa sull’Allenatore

“Luciano ha detto ‘devo migliorare le mie conoscenze’, perché ha capito che il suo modo di essere allenatore, che funziona benissimo sul lungo periodo, sul breve diventa un altro mestiere”, ha dichiarato Caressa. Secondo il giornalista, Spalletti ha riconosciuto le sue limitazioni nel gestire una competizione a breve termine come l’Europeo, dove non c’è il tempo per lavorare sulla squadra con la stessa profondità di un’intera stagione. “Sul lungo periodo hai la possibilità di lavorare sulla squadra, sul breve no”, ha aggiunto Caressa, sottolineando la differenza fondamentale tra i due contesti.

Le Difficoltà Tattiche e la Confusione dei Giocatori

Caressa ha anche evidenziato come i giocatori sembrassero confusi rispetto alle sollecitazioni tattiche di Spalletti. “Ha visto i giocatori un po’ confusi rispetto alle sollecitazioni che lui gli ha dato”, ha spiegato. Questo disorientamento potrebbe essere stato un fattore decisivo nella sconfitta contro una Svizzera ben organizzata e determinata.

Il Futuro di Spalletti

Uno dei punti cruciali sollevati da Caressa riguarda il futuro di Spalletti come commissario tecnico della Nazionale. “Dopo il fallimento di una grande manifestazione, chi è l’allenatore che è rimasto? Nessuno”, ha detto Caressa, suggerendo che un cambio di guida tecnica potrebbe essere imminente. La conferenza stampa post-partita sarà decisiva per capire se Spalletti continuerà il suo mandato o se la Federazione opterà per un nuovo allenatore. “Domani è molto semplice quello che ci diranno nella conferenza stampa: ‘dopo la notte di pensiero, Spalletti resta o Spalletti va via’”, ha anticipato Caressa.

Le Prossime Qualificazioni Mondiali

Un’altra preoccupazione sollevata da Caressa riguarda le imminenti qualificazioni ai Mondiali. “Le qualificazioni ai Mondiali sono domani. Non è che adesso abbiamo due stagioni di tempo per poter ricostruire la squadra”, ha avvertito. La mancanza di tempo per riorganizzare e migliorare la squadra aggiunge pressione alla decisione sul futuro di Spalletti.

Ringraziamenti e Riflessioni

Nonostante la delusione, Caressa ha voluto riconoscere il lavoro di Spalletti, arrivato in un momento difficile per la Nazionale. “Bisogna ringraziarlo, dargli atto che è venuto dopo che un allenatore se n’era andato nella notte d’agosto”, ha affermato. Tuttavia, ha anche sottolineato l’importanza di valutare se questo sia effettivamente un fallimento o meno. “Poi si può anche dire che magari non è un fallimento. Mai visto una partita così in diciotto anni che commento la Nazionale”, ha concluso.



Appassionato di sport con una particolare competenza nel calciomercato e nelle notizie relative al calcio italiano, specialmente per quanto riguarda la Serie A e la Serie B. Con anni di esperienza nella scrittura di articoli sportivi, ho sviluppato una profonda conoscenza delle dinamiche del mercato calcistico. Seguo da vicino le competizioni internazionali ed i tornei di tennis. Il mio lavoro si distingue per l'accuratezza e la passione con cui analizzo e riporto le ultime novità del mondo sportivo, fornendo ai lettori informazioni aggiornate, particolari e dettagliate.