In archivio il Valli dei Cimbri 2024

Una ventina le vetture che, Sabato scorso, hanno affrontato l’itinerario proposto da Club 91 Squadra Corse, in collaborazione con Tonezza È.

Tempo di lettura: 2 Minuti
246
In archivio il Valli dei Cimbri 2024

Condizioni meteo piacevoli, con un leggero scroscio di pioggia arrivato alla sera quando ormai si era chiuso il sipario, hanno allietato il Sabato che ha visto protagonista la seconda edizione del Giro Automobilistico Valli dei Cimbri.
L’evento, promosso da Club 91 Squadra Corse con la collaborazione di Tonezza È, ha visto radunarsi a Tonezza del Cimone una ventina di vetture che ha saputo garantire la varietà.
Dalle vetture del cavallino rampante, Ferrari 430 e 458, alle Fiat 124 Abarth per proseguire con tante altre presenze prestigiose come Porsche Carrera, Lancia Beta Coupé, Lotus Elan, Toyota Celica ed arrivare fino a quelle a marchio Opel, Manta ed Ascona in primis.
Il viaggio, tra il Veneto ed il Trentino attraverso l’Alpe Cimbra, è filato via liscio con particolare interesse destato dalla visita guidata al Birrificio Barbaforte, orgoglio slow food trentino.
Al rientro in quel di Tonezza del Cimone, dopo aver attraversato Guardia e Folgaria, si è tenuto il tradizionale pranzo conviviale, curato dallo staff dello Chalet Coston, che ha aperto la strada ai due illustri ospiti, Rudy Dalpozzo e Francesca Pasetti, che hanno presentato il loro nuovo libro, “Il Lato B dei Miei Rally 2”, immergendo i presenti nella storia di un rallysmo quasi epico.
Tra le presenze di spicco anche quelle di Silvano Carenini, di Pino Ceccato e di Gian Urbano Bellamoli che hanno dato ulteriore lustro ad una manifestazione che vuole crescere ancora.
Da non dimenticare Franco Cavriani e Ruggero Piovene, protagonisti dei rally di casa nostra tra gli anni sessanta e settanta che non hanno voluto far mancare la propria partecipazione.

“È andato tutto bene” – racconta Daniele Martinello (presidente Club 91 Squadra Corse) – “e ci siamo divertiti molto, sia nel viaggio che nelle fasi del pranzo nonché in quelle successive. I racconti di Rudy e di Francesca, conditi da tanti aneddoti sui rally del passato, sono stati incredibili così come la compagnia di Silvano Carenini, figlio del mitico Gino, e di Pino Ceccato. Il tour nelle valli abitate in passato dal popolo cimbro è stato emozionante, grazie anche al bel tempo che ci ha accompagnato. Grazie a Matteo, del Birrificio Barbaforte, che ci ha illustrato con competenza la sua realtà, ed ai ragazzi dello Chalet Coston, ottimo il pranzo da loro servito. Grazie a Tonezza È ed a tutti quelli che hanno collaborato alla manifestazione.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.