Inter Oak Tree, tutti i dettagli e l’intervista esclusiva a Paolillo

Tempo di lettura: 3 Minuti
238
inter oak tree

Inter Oak Tree. Di seguito riporteremo il comunicato ufficiale dell’Inter. Ora è Oak Tree ad essere la controllante del 99,6% delle quote azionarie del club nerazzurro.

Il patron nerazzurro StevenZhang non è riuscito a restituire i 375 milioni di euro previsti dal prestito elargito nel 2021. Per questo motivo, il fondo americano procederà con l’escussione del pegno.

Inter Oak Tree, il virgolettato di Calcio E Finanza

Calcio E Finanza spiega così ciò che ha in pegno il fondo californiano: “All’interno dei documenti legati al bond emesso nel 2022 l’Inter aveva spiegato: «L’HoldCo Financing non è garantito da Inter o dall’Emittente, non è garantito da alcun patrimonio di Inter e delle sue controllate, compreso l’Emittente, ed è garantito in parte da pegno di azioni su Great Horizon S.à r.l., Grand Sunshine S.à r.l., Grand Tower, Inter e International Sports Capital S.p.A.»”.

International Sports Capital, che detiene il 31,05% del totale dell’Inter – Suning fra società cinesi e italiane controlla il 68,55% – “fa riferimento al fondo di Hong Kong LionRock (passando anche dalle Cayman).

In sostanza, quindi, se Suning non riuscisse a ripagare il finanziamento garantito da Oaktree, nelle mani del fondo californiano finirebbe non solo il 68,55% dell’Inter in mano alla famiglia Zhang, ma anche il restante 31,05%: Oaktree avrebbe, così, il 99,6% delle azioni del club nerazzurro”

Inter Oak Tree, le parole dell’ex dirigente dell’Inter Paolillo

Nel corso di un’intervista al Quotidiano Sportivo, l’ex dirigente dell’Inter Ernesto Paolillo ha parlato della vicenda Zhang-Oaktree che ha portato l’Inter nelle mani del fondo americano. Si ringrazia TMW per la concessione del virgolettato:

“Io vengo dal mondo della finanza: quando un fondo prende in pegno delle azioni e si arriva a scadenza, l’esito è quello che si è visto. La matematica non è un’opinione e la finanza lo è ancora meno”.

Come mai Steven Zhang si è ridotto all’ultimo momento per una situazione che conosce da tre anni?
“Credo non abbia trovato le soluzioni a una situazione particolare in cui è costretto ad operare. Ha dovuto agire in mezzo a mille vincoli che lo hanno legato anche a livello di operatività”.

Si parla di un tentativo in extremis per tenersi il club…
“Le avrà anche tentate tutte, ma parliamo di un presidente che non ha potuto nemmeno venire a Milano a festeggiare lo scudetto, così come non aveva raggiunto la squadra a Riyadh per la Supercoppa”.

Che idea si è fatto dalla questione Inter-Oaktree?
“Siamo obiettivi, si spera. Da un punto di vista di finanza per l’Inter è una cosa positiva. Oggi come oggi la società è indebitata ad un livello molto critica e in affanno. Indubbiamente, pur non conoscendo tutti i dettagli, pensavo che Zhang non potesse durare a lungo. Io faccio un ragionamento molto semplice: Oaktree è un fondo serio e gestito da grandi professionisti. Proprio per questo investono su un oggetto che può prendere valore nel breve periodo e può diventare un qualcosa da rivendere facendo più soldi. L’unica cosa è che un tifoso spera di avere una società molto tempo ma con un fondo il periodo lungo è massimo 5 anni”.

Marotta puo fare il presidente?

Il suo giudizio sul lavoro di Zhang?
“Il lavoro di Zhang per la tranquillità data ai dirigenti è di grande livello. Tutti i trofei che sono arrivati sono stati per loro. Io mi auguro che la nuova società tenga questa dirigenza. Questo non lo dico solo come tifoso. Anche perché riuscire a fare quello che hanno fatto con tutta la situazione debitoria è tantissima roba”.

Marotta può fare il presidente?
“L’importante è che continui a fare l’AD. Può fare tutto perché è bravissimo. L’importante è che possa continuare a guidare la società come ha fatto”.

Come si spiega che si sia arrivata alla scadenza dei termini del prestito?
“La spiegazione che mi sono dato è questa. Come prima cosa parliamo di Zhang che lavora in un Paese che ha delle regole particolari e anche lui è stato colpito dalla drammatica crisi cinese. Penso che alla fine abbia avuto dei debiti così importanti per resistere”.

CLICCA QUI per altre notizie di News-Sports.