La crescita di Ceccato jr. passa dal Taro

Il giovane pilota di Bassano del Grappa, al suo primo anno a tempo pieno nel mondo dei rally, è pronto per la seconda tappa dell’International Rally Cup.

Tempo di lettura: 2 Minuti
296
La crescita di Ceccato jr. passa dal Taro

Quasi un mese è passato dall’ultima volta che lo si è visto in azione ma Giovanni Ceccato è pronto a riprendere un cammino di crescita che, per la prima volta nella sua giovane storia sportiva, lo vede impegnato in un vero campionato.
Stiamo parlando dell’International Rally Cup, una delle serie più amate lungo lo stivale che è stata scelta dal pilota di Bassano del Grappa quale palestra per farsi le ossa nei rally.
Chiamato al confronto con avversari dotati di maggiore esperienza il vicentino non si vuole mettere fretta, determinato a compiere tutti quei passi che gli saranno utili per il proprio futuro.

“Sappiamo di aver scelto un contesto altamente competitivo” – racconta Ceccato – “ma crediamo che l’IRC sia un fattore che mi permetterà di migliorarmi, affrontando gare impegnative contro rivali più esperti di me. Lottando in questo scenario avrò l’opportunità di crescere e non ho alcuna fretta di farlo. Vogliamo tutti rispettare il programma che abbiamo.”

Il modo migliore per progredire nella giusta direzione, quello di non dare troppo peso ai risultati di queste prime apparizioni targate 2024, anche in vista dell’ormai imminente Rally del Taro.
L’evento parmense, in programma per i prossimi 25 e 26 Maggio, ritroverà un Ceccato a caccia dei primi punti nel Trofeo Rally5, in compagnia di Ronny Celli su una Renault Clio Rally5 messa a disposizione da GF Racing ed iscritta dalla compagine bassanese Jteam.

“Ringraziamo, di cuore, quanto Dimensione Corse ha fatto per noi fino ad oggi” – aggiunge Ceccato – “ma per questo Taro saremo sostenuti unicamente da Jteam, ringraziando l’onnipresente presidente Jack Battaglia per il supporto che ci dona. A partire dalla prossima apparizione ci saranno delle interessanti novità ma non è ancora il tempo per svelarle. Siamo pronti per affrontare una nuova avventura, quella del Taro, puntando ad arrivare in fondo.”

Una nuova sinergia, senza dimenticare il rinnovato supporto di Jteam, che vivrà il proprio debutto nella due giorni sulle alture parmensi, ad iniziare da un Sabato 25 Maggio che metterà sul piatto un passaggio sulla “Montevacà” (14,85 km), già in grado di dare importanti riscontri.
Alla Domenica seguente, 26 Maggio, saranno due i giri completi da effettuare sull’iconica “Folta” (22,30 km), su “Tornolo” (4,33 km) e sulla già assaggiata “Montevacà”.

“Sarà una gara interessante e difficile” – conclude Ceccato – “ma, dopo un Elba complicato, abbiamo tanta voglia di fare bene e di riscattarci. Non abbiamo fretta di crescere, vogliamo darci il giusto tempo per farlo, ma vogliamo arrivare alla fine di questo Taro. Poter affrontare prove lunghe, penso specialmente alla Folta da oltre ventidue chilometri, ci permetteranno di imparare a gestire il ritmo, la resistenza e la concentrazione. Non vediamo l’ora di partire.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.