Razzini rilancia, dall’Elba alla caccia dell’IRC

Il pilota di Parma, in lizza per il titolo 2023 fino all’ultimo round, dall’isola toscana darà il via ad un nuovo assalto ad una delle serie più amate in Italia.

Tempo di lettura: 2 Minuti
313

L’aver lottato fino all’ultimo metro dell’International Rally Cup 2023, penalizzato da un colpo gobbo della sorte, ha rivitalizzato ulteriormente un Marcello Razzini che finalmente, a partire dal prossimo fine settimana, avrà la sua attesa opportunità di riscatto.
Ripartirà tutto dal Rally Elba, apertura toscana di una delle serie più ambite lungo lo stivale italico e non solo, che vedrà nuovamente il pilota di Parma ai nastri di partenza.
Il portacolori di Collecchio Corse, brillante protagonista nella passata edizione, tornerà al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo di By Bianchi Rally Team, portando in provincia di Livorno un’importante novità sul sedile di destra che sarà destinato per l’occasione a Gabriele Zanni.

“Nel 2023 ci abbiamo creduto, fino all’ultimo metro, ma non ci siamo riusciti” – racconta Razzini – “ma l’amarezza ci è rimasta a lungo addosso, aspettando con ansia il momento nel quale sarebbe ripartita la stagione. Eccoci qua, finalmente si ricomincia e siamo pronti a dare filo da torcere ai nostri avversari in un International Rally Cup che vogliamo fare nostro nel 2024.”

Un Elba che non sarà più una novità per Razzini, il quale potrà vantare il buon quarto posto assoluto firmato su queste strade nel 2023, che sarà seguito in successione dal casalingo Rally del Taro (25 e 26 Maggio), dal Rally del Casentino (12 e 13 Luglio) e dal neo promosso Rally Valli della Carnia (27 e 28 Settembre) che chiuderà il cerchio sulla stagione ormai alle porte.

“Quest’anno non siamo riusciti ad effettuare una gara test prima dell’Elba” – aggiunge Razzini – “ma il risultato del 2023, il quarto assoluto, ci fa capire che possiamo dire la nostra su queste strade. Avrò un nuovo navigatore quindi sarà importante trovare il giusto affiatamento nei pochi giri di shakedown che avremo a disposizione. Il livello degli avversari è sempre molto elevato nell’IRC e, con soli quattro eventi, non si può sbagliare un colpo se si vuole lottare per il titolo.”

Due le giornate di gara previste per la cinquantasettesima edizione dell’Elba, iniziando da un Venerdì 26 Aprile che si articolerà sulla doppia tornata a “Capoliveri” (9,80 km), secondo passaggio in notturna, che sarà inframezzata dalla prova più lunga del weekend, la “Volterraio – Cavo” (26,95 km), che sarà in grado di dare importanti scossoni alla classifica provvisoria.
Il giorno seguente, Sabato 27 Aprile, spazio alla “Due Mari” (19,01 km) ed alla “Due Colli” (12,38 km), da disputarsi al mattino, con la “Marciana Marina – Marciana – Campo” (18,52 km) che, assieme alla “Monumento” (6,16 km), completerà l’ossatura del percorso targato 2024.

“Ci aspettiamo un Elba con tanto sapore e splendidi contesti” – conclude Razzini – “con un percorso di gara molto tecnico, caratterizzato da un basso grip per via della salsedine portata dal mare. Diciamo che non è uno scenario ideale per il mio stile di guida ma cercheremo di fare del nostro meglio. Grazie a Gianni Assirati, presidente Collecchio Corse, ed a tutti i partners.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.