Buon rodaggio per Vardanega al Camunia

Nel bresciano il pilota di Possagno chiude ai piedi del podio, preparando al meglio una stagione che lo vedrà impegnato, a tempo pieno, in quarta zona.

Tempo di lettura: 2 Minuti
439
Buon rodaggio per Vardanega al Camunia

Roger Vardanega ha scaldato i muscoli in quel del Camunia Rally ed è ora pronto a dare il via ad un 2024 che lo vedrà a caccia su triplice fronte.
Con la quarta zona ben focalizzata nel proprio mirino il pilota di Possagno ha già dichiarato nella Coppa Rally ACI Sport, nel Michelin Trofeo Italia e nel R Italian Trophy i propri bersagli e, avendo un così ambizioso progetto, quanto emerso dal weekend bresciano fa ben sperare.
Il portacolori di Rally Team si presentava sulla pedana di partenza del round numero due della CRZ di terza zona con la Peugeot 208 R2 targata PRT, costretto all’ultimo minuto a rinunciare a Fabiana Da Rui, sostituita in extremis dall’esperienza di Denis Rech.

“Purtroppo Fabiana è stata costretta a dare forfait all’ultimo” – racconta Vardanega – “e devo ringraziare Denis Rech per avermi coperto le spalle in modo egregio. Mi sono trovato molto bene con lui e credo proprio che inizieremo il cammino in quarta zona nello stesso abitacolo.”

Le condizioni meteo incerte del Sabato spingevano Vardanega verso un approccio più conservativo che si traduceva in una quinta piazza di classe all’ingresso del riordino notturno.
Alla Domenica il trevigiano cambiava decisamente passo, dimostrando di poter competere al livello dei migliori tra le R2 e sfiorando un podio che è mancato per una quindicina di secondi.
Bella anche la progressione a livello di assoluta, dalla sessantasettesima casella del primo controllo stop alla cinquantesima di fine giornata, per una trasferta indubbiamente positiva.

“Alla Domenica abbiamo cambiato marcia” – aggiunge Vardanega – “e ci siamo resi presto conto di poter avere un passo in grado di permetterci di lottare per la vittoria. Pensavamo di riuscire ad agguantare il terzo posto ma non ce l’abbiamo fatta. Nell’ultimo passaggio il nostro diretto rivale è partito con un treno di gomme nuovo, a differenza nostra, ed abbiamo pagato dazio. Siamo comunque contenti per questo primo weekend dell’anno ed un particolare ringraziamento va fatto alla scuderia Rally Team, a Daniele Pellegrineschi ed alla sua PRT per averci dato un’auto stupenda. Grazie a tutti i partners che ci daranno il loro sostegno nel 2024.”

Un quarto in Rally4 – R2 che fa ben sperare per una prima di campionato particolarmente sentita, il Rally della Marca previsto per il 26 e 27 Aprile, gara di casa di un Vardanega che sarà chiamato anche al confronto diretto con i protagonisti del neonato Trofeo Italiano Rally.

“La prossima sarà una gara molto sentita per me” – conclude Vardanega – “perchè correremo a casa nostra, al Marca, ma il livello della sfida sarà già particolarmente elevato. Oltre che i partecipanti della CRZ, del Michelin e del R Italian Trophy, troveremo anche quelli impegnati nel TIR, il secondo campionato italiano per importanza dopo quello assoluto. Sarà importante partire con il piede giusto e raccogliere quanti più punti possibili per il nostro futuro.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.