Morte nel mondo del calcio: se ne va un mito

Ennesimo lutto nel mondo del calcio, è morto un grande del calcio portoghese

Tempo di lettura: 2 Minuti
876

Morte nel mondo del calcio. Se ne è andato un mito del calcio portoghese. Un uomo vincente che nella città di O’Porto ricordano con particolare affetto

E’ morto a 78 anni Artur Jorge, ex giocatore e allenatore portoghese, l’uomo che riporto’ la Coppa Campioni in Portogallo 25 anni dopo il Benfica.

Fu il primo successo del Porto, nell’87. Dopo tanti anni arrivò quello di Jose Mourinho.

“È con profonda tristezza che la famiglia di Artur Jorge Braga de Melo Teixeira annuncia la sua morte a Lisbona dopo una lunga malattia. È morto in pace, circondato dall’affetto dei suoi cari”.

Questa è la nota della famiglia, riportata e diffusa dai media portoghesi.

Artur Jorge, ex attaccante della nazionale lusitana, da allenatore del Porto vinse la Coppa dei Campioni nel 1987, battendo 2-1 il Bayern Monaco.

Una vittoria storica, che per i lusitani è rimasta una grande impresa.

Ha guidato anche la nazionale portoghese e il Benfica, ed è stato tecnico del Psg dal 1991 al 1994, e poi di nuovo per un breve periodo nella stagione 1998-99.

Morte nel mondo del calcio, addio ad Artur Jorge

Morte nel mondo del calcio

Nel 1991 venne acquistato dal club parigino, con il grande obiettivo di battere i rivali storici dell’Olympique Marsiglia.

Da giocatore vinse ben quattro scudetti con il Benfica.

In carriera segnò parecchi gol (215 gol in 316 partite).

Il messaggio del club portoghese, stringato ma molto importante.

“Il FC Porto piange la perdita di una delle più grandi figure della sua storia”.