Calzona è il nuovo allenatore del Napoli. I dettagli

419

Aurelio De Laurentiis ha deciso: via Mazzarri, dentro Calzona. Il commissario tecnico della Slovacchia svolgerà il doppio incarico con un contratto fino a giugno e siederà sulla panchina del Napoli già per la gara di mercoledì valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Barcellona. Quindi per Walter Mazzarri si chiude l’avventura a Napoli durata pochi mesi. Il pareggio contro il Genoa è stato fatale per il tecnico marchigiano, che avrebbe voluto almeno terminare la stagione all’ombra del Vesuvio.

Napoli, tre allenatori in una stagione: ecco da quanto non succedeva

Calzona è il terzo allenatore del Napoli in questa stagione dopo Mazzarri e Garcia. Un evento che nel club non si vedeva da più di venticinque, quando nella stagione 1997/1998 si alternarono ben quattro tecnici: Mutti, Mazzone, Galeone e Montefusco. Intanto nello staff di Francesco Calzona a Napoli ci sarà un solo vice. Si tratta di Simone Bonomi, già nello staff della Slovacchia. Sfuma quindi l’arrivo nella città partenopea di Marek Hamsik come collaboratore nello staff di Francesco Calzona.

Adesso testa al Barcellona, ma i numeri di Mazzari sono stati negativi

Mercoledì turno di Champions League, contro il Barcellona. Una gara delicata e da vincere a tutti i costi. La concentrazione deve essere al massimo per cercare di vincere. Intanto i numeri di Mazzarri alla guida del Napoli sono stati fatali per il suo esonero. Su 17 partite, appena 6 vittorie, 3 pareggi, 8 sconfitte. Sono stati 16 gol fatti e 24 quelli subiti. Media punti 1,24. Rendimento insufficiente che ha spinto De Laurentiis all’esonero con la chiamata di Francesco Calzona.