Rovigo Corse alla conquista del tricolore

Il prossimo fine settimana, alla Coppa Giulietta e Romeo, la compagine polesana darà il via ad una nuova campagna nel Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche.

Tempo di lettura: 2 Minuti
349
Rovigo Corse alla conquista del tricolore

Il nuovo anno è appena iniziato ma nella sede di Rovigo Corse l’attività è già frenetica con gli ultimi preparativi per il via del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche, in programma con la Coppa Giulietta e Romeo del prossimo weekend.
Saranno in quattro a presentarsi alla partenza della prima tappa della massima serie nazionale per la specialità, quella prevista per i giorni 9 e 10 Febbraio in quel di Bardolino.
L’appuntamento scaligero porterà sul campo il vicecampione in carica tra le RC5, il presidente Diego Verza, che tornerà ad essere affiancato da Sandro Buranello su quell’Autobianchi A112 Abarth che ha già portato alla ribalta delle cronache nazionali il patron del sodalizio polesano.
Reduce dalla vittoria assoluta alla Sulle Strade del Santo di fine Gennaio, resa poi trasparente in virtù di un regolamento che esclude i prioritari dalla classifica, Verza ha confermato un ottimo stato di forma anche Domenica scorsa, terminando sesto nella generale e primo di raggruppamento alla Le Colline di Gonzaga, prima tappa del Trofeo Nazionale Regolarità.
Due brillanti weekend, vissuti rispettivamente assieme ad Enrico Coan ed a Marco Rossi.

“Siamo al via della prima del tricolore” – racconta Verza (presidente Rovigo Corse) – “e siamo consapevoli del livello di difficoltà che dovremo affrontare per mantenere il nostro titolo di vicecampioni. Abbiamo cercato di prepararci al meglio ed i riscontri avuti dalle prime gare di questo 2024 sono incoraggianti. Lo scorso anno non era andata benissimo qui ma contiamo di riscattare la sfortuna patita. Le condizioni saranno difficili così come elevato il livello dei rivali.”

La scuderia rodigina potrà vantare altri tre portacolori di tutto rispetto, ad iniziare dalla conferma del ritrovato Alessandro Timacchi, pronto a condividere l’abitacolo della sua Fiat 127 Sport con Boris Santin ed a ripartire dalle belle prestazioni, seppur intermittenti, viste nel CIREAS 2023.
A completare il quartetto, oltre al pilota di Occhiobello che già si è messo in mostra alla Sulle Strade del Santo con un buon quinto assoluto e primo di raggruppamento, arriveranno due importanti innesti, iniziando da un vero e proprio asso nella manica come Maurizio Indelicato.
Affiancato da Pietro Indelicato il siciliano sarà della partita con un’Autobianchi A112 Elegant, con la quale punterà a recitare un ruolo da protagonista nel corso della stagione.
A chiudere la parentesi di Monselice i fratelli Mario e Michel Aoun, a bordo di una Innocenti Mini, che non sono andati oltre il diciottesimo posto, pagando la scarsa esperienza e condizioni meteo che, tra la nebbia ed il fondo viscido, hanno reso loro la vita particolarmente dura.
Ampio spazio anche agli esordienti nelle fila polesane con Pierpaolo Ometto che, in coppia con Stefano Rigolin su un’Autobianchi A112 Abarth, vivrà il proprio debutto tricolore nel veronese.

“Quest’anno correrà per noi quello che considero l’equipaggio siciliano più forte in assoluto” – aggiunge Verza – “e per la nostra scuderia è fonte di orgoglio ma anche stimolo per spingerci a fare sempre del nostro meglio. Oltre al duo Indelicato avremo il buon Timacchi, alla ricerca di riscatto, e l’esordiente Ometto. Si preannuncia un inizio di CIREAS molto interessante per noi.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.