Tifo Udinese milan: non se ne può più di certi cori

Per l’ennesima volta una tifoseria si è messa a fare il verso a un giocatore di colore. A quando la fine di tanta vergogna planetaria?

Tempo di lettura: 2 Minuti
252

tifo udinese milan – Il principio del tifo calcistico, quando viene rispettato, è quello duplice dell’incitare e del distrarre. Da una parte si dice alla propria squadra che deve fare di più, che è una grande squadra, e tanto altro ancora. Dall’altro lato si cerca di disorientare la squadra avversaria con delle frasi che portano a non giocare adeguatamente. E questi due aspetti sono validi fermo restando che non si vada mai fuori da quelli che sono i limiti della legge, dell’educazione e della cordialità. Cosa che non è stata assolutamente fatta verso il portiere del Milan nella ultima partita contro l’Udinese ad Udine.

tifo udinese milan

Quello che raccontano le cronache è l’uscita dal campo di gioco del portiere del Milan Maignan perché la curva dietro la sua porta inveiva su di lui. Ci sarebbe voluto, essere in quello stadio per sapere esattamente quale “verso” abbiano fatto al portiere. Fatto sta che ad un certo punto si avvicina all’uscita del campo slacciandosi i guantoni in segno di protesta. Dopo una pausa la partita è proseguita. Ma rimane una abbondante vergogna sia della tifoseria udinese sia di un certo modo di intendere il tifo delle tifoserie. Che è abbondantemente volgare e incivile.

Non è la questione della tifoseria dell’Udinese che può avere o meno fatto un verso sgradevole al giocatore degli avversari nel match. È la semplicissima questione di un certo modo di intendere il tifo per far vincere a tutti i costi la propria squadra. I tifosi e tutti gli spettatori hanno il massimo rispetto, perché sono il pane quotidiano di chi vive il calcio. Dal più semplice ragazzo di una primavera fino al presidente della squadra. Con la loro costanza e i loro soldi danno vita, nel loro esistere, al gioco del calcio.

Quello che continua a meravigliare è come mai la parte sana del tifo calcistico non riesca mai a dare un calcio nel fondoschiena a certo tifo. Che non fa altro che screditare chi nel tifo autentico ci crede e vorrebbe non dover assistere a simili spettacoli. Trenta trentuno, che finiscono su tutte le televisioni sportive, anche mondiali. E non fanno altro che ingigantire la vergogna generale.

Foto: https://pixabay.com/it/photos/gioco-del-calcio-sport-la-palla-3532755/

L’articolo di Andrea Canevari sulla partita milan Udinese