Cagliari: ma Giulini che fine ha fatto?

Stadio, ma soprattutto mercato invernale. Impera un silenzio tombale

Tempo di lettura: 1 Minuti
940
Cagliari
Foto LaPresse - Enrico Locci 04 08 15 Cagliari ( Italia )Sport CalcioConferenza stampa di Tomaso Giulini, Daniele Dessena e Marco Sau ad Asseminello ad Assemini (Cagliari )Nella foto: Daniele Dessena Tomaso Giulini Marco Sau Photo LaPresse - Enrico Locci 04 08 15 Cagliari (Italy)Sport Press Conference by Tomaso Giulini, Daniele Dessena and Marco Sau to Asseminello (Cagliari) Pictured: Tomaso Giulini, Daniele Dessena and Marco Sau

Cagliari impegnato nel mercato invernale? A parole si, nei fatti meno. Giulini invece che fine ha fatto?

I tifosi attendono acquisti a gennaio, proprio per rinforzare una squadra che finora, ha dato evidenti segnali di sofferenza.

Il mercato, una volta denominato di riparazione, finora cosa ha portato?

Nulla è la risposta più corretta.

O meglio, ha fatto registrare anche il segnale meno.

Perché il Cagliari ha ceduto in prestito Gaston Pereiro.

Ma lo ha fatto pagando addirittura il suo stipendio per intero?

Qual’è lo scopo di un’operazione di questa portata?

L’unica che viene in mente è quella di dar l’opportunità a Pereiro di mettersi in mostra, e di “stimolare” eventualmente qualcuno ad acquistarlo in estate.

Altre motivazioni onestamente non ne riusciamo a trovare.

Cagliari, e gli acquisti?

I tifosi gradirebbero sentire una dichiarazione del presidente.

Una di quelle del tipo: ” Acquisteremo un….” o anche: “Il Cagliari non acquisterà nessuno”.

Cagliari
In parole povere ci si attende chiarezza e non un’assenza totale ed ingiustificata.

I tifosi hanno sempre dato e dimostrato affetto e vicinanza concreta verso la squadra

Ma in cambio il club cosa ha dato loro?

La chiarezza d’intenti è tutto ciò che si chiede, ancor prima dei rinforzi, o della costruzione di uno stadio.

Le dichiarazioni iperboliche del passato non vanno bene, ma lasciar spazio al silenzio assordante, non è operazione migliore o maggiormente costruttiva