Calciomercato, la Salernitana cede il suo miglior difensore, Pasquale Mazzocchi, al Napoli, che stamane sarà a Villa Stuart per le visite mediche

Il Napoli rafforza la difesa e blinda Mazzocchi fino a giugno 2027, sarà lui il vice del capitano Di Lorenzo

Tempo di lettura: 2 Minuti
375
Foto Claudio Grassi/LaPresse 12 settembre 2021 - Torino, Italia Sport, Calcio Torino vs Salernitana - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2021/2022 - Stadio Olimpico Grande Torino. Nella foto: Wilfried Singo (#17 Torino) vs Matteo Ruggeri (#3 Salernitana) Photo Claudio Grassi/LaPresse September 12, 2021 - Turin, Italy Sport, Soccer Torino FC vs US Salernitana 1919 - Italian Serie A Football Championship 2021/2022 - Olimpico Grande Torino Stadium. In the photo: Wilfried Singo (#17 Torino) vs Matteo Ruggeri (#3 Salernitana)

È fatta, Mazzarri tira un sospiro di sollievo per la difesa grazie all’arrivo di Pasquale Mazzocchi, classe 1995, uno dei migliori difensori della serie A per rendimento, e della ormai sua ex squadra della Salernitana. Fino a sabato scorso era sceso in campo per tutte le 18 giornate disputate.

L’affare lo ha fatto il Napoli perchè ha chiuso la partita intorno ai 3 milioni di euro rispetto ai 4/5 milioni che chiedeva il Ds Sabatini. Voci di corridoio parlano di un abbassamento del prezzo dovuto al doppio rifiuto di Demme e Zanoli di trasferirsi alla corte di Filippo Inzaghi.

Alla fine ADL ha trovato una via di mezzo, blindando il giocatore nato a Barra, quindi napoletano Doc, fino a giugno del 2027, il quale realizza così il suo sogno di giocare con i partenopei.

L’arrivo a Castel Volturno è previsto per oggi pomeriggio, al massimo entro domani, in quanto Mazzocchi dovrà effettuare, stamane dalle 9 in poi,  le visite mediche a Villa Stuart, dove troverà una folla tra cronisti e addetti ai lavori.

Adesso per il difensore si aprirà una nuova fase della sua vita e perchè no, anche tante incognite sul suo impiego in minutaggio. Se nella Salernitana era titolare inamovibile con una media voto molto alta, ora  dovrà lottare per trovare lo stesso spazio, ma essendo duttile, potrebbe giocare anche nella parte opposta occupata dal capitano del Napoli, Di Lorenzo.

Salernitana

Per quanto riguarda la società di Iervolino, possiamo dire che abbia voluto accontentare le richieste del suo ex-tesserato, smanioso di non perdere il treno per una Big, in cui ha sempre sognato di giocare.

A 28 anni è giusto ambire al miglioramento della propria carriera, per di più a 2 passi da casa. Tuttavia, quando fu acquistato nel 2022 dal Venezia per 1 milione di euro e rivenduto per la cifra di cui sopra, possiamo dire che dal punto di vista economico Sabatini abbia generato una plusvalenza di 2 milioni, quindi, utili per le casse societarie e per trovare un degno sostituto del ceduto.

Insomma se dal punto di vista tecnico i salernitani perdono un pezzo da 90, da quello economico ci guadagnano. Sarà difficile sostituirlo,  ma il DS campano è abituato a tirare dal cilindro colpi da gran maestro, dunque aspetteremo l’evoluzione del mercato.

Ingaggio

Non avendo ancora la cifra precisa del possibile ingaggio, si parla di almeno 1 milione di euro netti all’anno fino a giugno 2027, più eventuali bonus. Per essere più precisi bisognerà attendere il comunicato ufficiale, dunque la probabile cifra è da prendere con le pinze, però, prenderà più di quanto percepiva a Salerno.



Sono stato un ex atleta agonista sia di sport collettivi che individuali. Ho praticato il calcio fino al 1996 arrivando alle soglie della serie D. Nello stesso anno un infortunio mi dirottò al Triathlon dove mi specializzai nelle lunghe distanze vincendo un argento ed un bronzo ai Campionati Italiani Age-group dell'Isola D'Elba, sempre su distanza Ironman (3.8 km di nuoto, 180 km di bici e 42 km di corsa). Ho iniziato a scrivere nel 2018 presso Supernews, poi nel 2020 ho iniziato a collaborare, per avere visibilità, con la Gazzetta Fan-news; infine sono approdato alla testata di Sportpaper nel settembre del 2021. Adesso spero si dare il mio contributo anche a News-sports. I miei cavalli di battaglia sono le interviste ai Campioni di ogni sport ed amo scrivere di qualsiasi disciplina perchè lo sport è vita.