Conferenza Allegri pre Juve – Napoli

La conferenza Integrale di Max Allegri

Tempo di lettura: 2 Minuti
464
conferenza allegri

Conferenza Allegri Pre Juve – Napoli, di seguito riportiamo la conferenza integrale di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, poche ore prima della gara che vedrà contrapposti i bianconeri ai campioni d’Italia in carica.

Ricordiamo che il virgolettato è a cura di TuttoJuve.com che ci ha concesso gentilmente di riportarlo in forma integrale.

Conferenza Allegri, l’intervento integrale del tecnico

Ha pensato alle due partite perse contro il Napoli l’anno scorso?
“Non è che ho pensato alle ultime due partite dell’anno scorso, perché è un’annata diversa. Quest’anno siamo partiti in modo diverso e sappiamo che affrontiamo un Napoli forte”. 

Ha visto qualcosa diverso nel Napoli con Mazzarri o è ancora troppo presto?
“No. È ancora troppo presto, poi il Napoli ha una struttura di giocatori che indipendentemente da come giocano hanno molta qualità”. 

È stato sorpreso dal fatto che De Laurentiis ha riscelto Mazzarri per la panchina del Napoli?
“Non lo so. Il presidente avrà scelto il miglior allenatore per lui in questo momento e per il Napoli”. 

Un risultato positivo contro il Napoli sarebbe positivo perchè significherebbe allontanarli dalla vetta?
“È ancora troppo presto in palio ci sono tantissimi punti. Io credo che in questo momento, bisogna pensare a fare una bella partita e a portare a casa il risultato positivo. Perché ci consentirebbe o di mantenere o di allentare loro da noi”. 

Sarà una partita particolare per Giuntoli come lo ha visto?
“L’ho visto molto sereno. Sicuramente per lui non è una partita come le altre perchè comunque dopo otto anni a Napoli non sarà semplice. Però l’ho visto abbastanza sereno”. 

Gli scontri diretti quanto peseranno in questo campionato?
“Pesano, al momento, però i numeri dicono che le seconde 12 del campionato, rispetto alle prime 8, hanno fatto 17 punti in più dell’anno scorso”.

Come vede Bremer?
“È cresciuto molto ed è normale dopo un anno di Juventus. È cresciuto in personalità e in sicurezza e ha ancora margini di crescita in maniera spaventosa”. 

In allenamento Vlahovic ha provato i rigori, rimane lui il rigorista?
“I rigori li ha sempre tirati, li ha sbagliati, li ha fatti. Poi bisognerà vedere il momento della partita e decideremo”. 

Per notizie inerenti, clicca qui.