Bidone d’Oro 2023: anche Jovic e Pogba nella Flop 11

Juventus protagonista al Premio Calciobidone 2023. Ci sono anche Paredes e Alex Sandro.

Tempo di lettura: 3 Minuti
488
calciobidone 2023

Bidone d’Oro 2023 al via. Un 2023 da dimenticare per i bianconeri: come conseguenza, ben quattro suoi giocatori sono stati nominati per la votazione più controversa del calcio italiano. Giunto al compimento dei suoi primi tre lustri, il Calciobidone non cambia la sua (nobile) mission perché, come e più dei migliori interpreti (vedi Messi che un mese fa ha ritirato il suo 8° Pallone d’Oro), è impossibile dimenticarsi dei peggiori. Quelli che ci fanno correre un brivido lungo la schiena, quelli che caratterizzano le nostre espressioni facciali più disgustate.

Al grido di “abbiamo toccato il fondo” (anche se non ci crediamo, anche perché… “Al peggio non c’è mai fine”), oggi parte la votazione più controversa del calcio italiano. Ebbene, il Calciobidone 2023. Deputata a proclamare a furor di popolo, lo straniero più deludente del 2023, colui il quale raccoglierà l’eredità di Arthur Melo. Si tratta del brasiliano che ha combattuto per il titolo con l’ex compagno di squadra Aaron Ramsey, già vincitore nel 2021 (e 5° nel 2020).

CALCIOBIDONE 2023: L’OSCAR MENO AMBITO DEL CALCIO ITALIANO

Il Calciobidone, realizzato da anni dal portale Calciobidoni.it insieme allo storico partner Guerin Sportivo, oltre che dal mensile Calcio 2000. Come ormai da tradizione, in Giuria ci sono, tra gli altri, i Direttori delle citate riviste: Ivan Zazzaroni e Fabrizio Ponciroli. Gli altri giurati sono, invece: Daniele Bartocci (pluripremiato Giornalista marchigiano), Gianmaria Borgonovo (ex Calciogourmet.it), Carmine Cassandra (Direttore Editoriale Fantacalcio.it).

Quindi Vittoria Castagnotto (Conduttrice presso 7 Gold), Alfredo De Vuono (Project Manager di Fantacalcio.it), Darwin Pastorin (Giornalista e Scrittore), Matteo Politanò (Il Secolo XIX). E la new entry Eleonora Cristiani. Quest’ultima è attiva su Sportitalia e conosciuta soprattutto per il format «Oltre il 90°», che prevede la sua presenza nelle adiacenze degli Stadi d’Italia al termine di gare di campionato e coppa. Con l’obiettivo di intervistare la voce dei tifosi più caldi, strambi ed appassionati. A dirigere questo prestigioso parterre, come sempre, il Blogger e Scrittore Cristian Vitali.

I CANDIDATI AL BIDONE D’ORO DELL’ANNO 2023

Quest’anno ci sono parecchi grandi nomi, e nessuno banale o poco conosciuto: ABRAHAM (Roma), ALEX SANDRO (Juventus), DE KETELAERE (Milan/Atalanta). Poi DI MARIA (Juventus), JOVIC (Fiorentina/Milan), MAXIMIANO (Lazio), ORIGI (Milan). Infine PAREDES (Juventus/Roma), POGBA (Juventus), SABIRI (Sampdoria/Fiorentina). Nessuna conferma rispetto alle precedenti Edizioni, ma spicca la presenza di ben quattro “colonne” della Juventus, chiaro sintomo del deludente 7° posto della scorsa stagione, peggior risultato dei bianconeri da 13 anni a questa parte. Nel 2011 si piazzarono sempre settimi, prima di dare il via al ciclo più vincente della storia con ben 9 Scudetti consecutivi.

COME VOTARE – Si vota, come di consueto, tramite i Profili Social (Facebook, X (ex Twitter) e Instagram) di Calciobidoni.it. In alternativa attraverso gli appositi form, sul Calciobidoni.it e Guerinsportivo.it! Ma non dimenticatevi di giocarvi il “Jolly”. Oltre a comunicare la vostra preferenza, potete suggerire un ulteriore calciatore straniero non presente nella “Flop Ten”. Ciò dando così libero sfogo alla vostra personale opinione citando un giocatore che è rimasto escluso dai finalisti selezionati dalla Giuria. Il calciatore che sarà maggiormente citato succederà a Kelvin Yeboah, ghanese del Genoa dalle polveri bagnate.

Il Calciobidone, come noto, è riservato ai calciatori stranieri; tuttavia, da diversi anni, è nata una consuetudine che vende apparire nella Locandina Ufficiale un personaggio italiano. Volto legato al mondo del calcio, che ha deluso nello stesso periodo oggetto della votazione. Ebbene, quest’anno, dopo aver considerato anche Belotti. Proprio il “Gallo” capace di lasciare il Toro da svincolato dopo anni da Capitano – facendo infuriare i tifosi per il suo silenzio – e di scegliere la Roma. Team in cui è stato capace di non realizzare neppure una rete in campionato. Ma alla fine riteniamo sia stato più giusto scegliere Nicolò Zaniolo, che ben presto ha rappresentato l’ennesimo dimostrazione del detto che vede il genio andare a braccetto con la sregolatezza. W Razzie Awards 2023 del Calcio Italiano.



Bidone d’oro Calciobidone 2023