Razzini e De Antoni per un solo obiettivo a Schio

Il pilota di Parma e quello di Camposampiero sono pronti a giocarsi il titolo nell’International Rally Cup, avendo un unico colpo in canna.

Tempo di lettura: 3 Minuti
182
Razzini e De Antoni per un solo obiettivo a Schio

Sarà un Rally Città di Schio senza alcuna possibilità di appello, quello pronto ad andare in scena il 17 e 18 di Novembre per un International Rally Cup giunto al capolinea ma ancora in grado di dare vita ad un finale elettrizzante.
Saranno due i portacolori di Collecchio Corse in grado di puntare al bersaglio grosso, ad iniziare da un Marcello Razzini che, dopo aver già brillato nel corso di questa stagione, entra di diritto nella rosa dei pretendenti all’alloro più prestigioso, quello valevole per il titolo assoluto.
Il pilota di Parma, in coppia con Gianmaria Marcomini su una Skoda Fabia Rally2 Evo curata da By Bianchi Rally Team, si presenterà sulla pedana di partenza con un ritardo di poco più di diciotto lunghezze dal comando ma, potendo far valere dalla sua il coefficiente maggiorato a quota 1,5, la prima punta della compagine di Felino potrebbe piazzare un gran colpaccio.

“Arriviamo al via di questo Città di Schio tra quelli che puntano al titolo” – racconta Razzini – “e ci troviamo in almeno cinque piloti in grado di poterlo portare a casa. Siamo fermi dal Casentino di Luglio, gli altri nostri avversari hanno comunque corso in altri contesti, quindi non sarà facile partire a tutta da subito ma ci proveremo. Il livello della sfida di quest’anno è davvero molto elevato ed il fatto di essere in grado di giocarcelo con i migliori è già una bella soddisfazione ma non ci basta. Conosciamo bene il pacchetto che abbiamo a disposizione e siamo consapevoli del suo valore. Cercheremo di lavorare duro nello shakedown per poter essere competitivi già al Venerdì sera. In una gara secca tutto può accadere, staremo a vedere. Un particolare ringraziamento alla Collecchio Corse ed al suo presidente, Gianni Assirati.”

A difendere l’onore del sodalizio emiliano ci sarà anche Martina Musiari, alla destra di Antonio Rusce su una Skoda Fabia RS Rally2, messa a disposizione da Delta Rally, con la quale ha sfiorato la top ten nella recente finale nazionale della Coppa Italia Rally a Cassino.
Dal titolo assoluto al Trofeo Rally5 con un Edoardo De Antoni che, recente firmatario con Martina Musiari della sua prima assoluta in carriera ad un Trentino Rally reso particolarmente complicato dalle mutevoli condizioni meteo, può ancora ambire al gradino più alto del podio.
Il pilota di Camposampiero figura attualmente al quinto posto con un distacco colmabile grazie al coefficiente a 1,5, specchiando così la situazione del compagno di colori parmense, con il fine settimana in provincia di Vicenza che potrebbe regalare una doppia gioia in quel di Felino.
Il patavino, al volante della Renault Clio Rally5 di Vsport, farà coppia con Federica Mauri.

“La vittoria assoluta con la Skoda ci voleva proprio” – racconta De Antoni – “ed è stato un notevole passo avanti nel nostro percorso, sia per il mio che per quello di Martina. Sarà difficile passare in testa ma non è impossibile perchè in una sola gara, spesso caratterizzata da un meteo ballerino, tutto potrebbe diventare imprevedibile. Possiamo vincere, non è facile ma dobbiamo crederci. Ho già corso qui, nel 2020 con la BMW, ma non credo mi tornerà utile. Grazie a Vsport, per la stretta e proficua collaborazione, ed alla scuderia Collecchio Corse.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.