CIAR Junior, Doretto chiude sesto al Targa Florio

Il primo atto della serie griffata ACI Team Italia vede il pilota di Pordenone, portacolori di Rally Team, rompere il ghiaccio tra le giovani promesse del futuro tricolore.

Tempo di lettura: 3 Minuti
301
CIAR Junior, Doretto chiude sesto al Targa Florio

La centosettesima edizione della Targa Florio ha dato il via ufficiale al Campionato Italiano Assoluto Rally Junior 2023 e su un palcoscenico così prestigioso Rally Team non ha voluto far mancare la propria presenza, scendendo in campo con un giovane figlio d’arte che già si era ben distinto nel corso della passata stagione.
Stiamo parlando di Matteo Doretto che, in coppia con Andrea Budoia, ha iniziato dalla classica delle classiche il proprio cammino nel tricolore riservato alle giovani promesse del futuro.
La serie firmata ACI Team Italia è quindi partita dal terzo atto del Campionato Italiano Assoluto Rally, quello corso sulle veloci e scivolose strade sicule, ed ha visto il pilota di Pordenone iniziare con un buon passo sulla spettacolo del Venerdì, settimo ma non lontano dai migliori.
La prima tornata del Sabato, su speciali iconiche che hanno fatto la storia del rallysmo nostrano, permetteva al portacolori della scuderia di Rosà di ricucire il divario con chi lo precedeva, mettendosi nella scia delle posizioni che potevano condurlo a ridosso del podio.
Qualche passo falso, un paio di manovre nell’affrontare un’inversione ostica, non gli consentiva di progredire ulteriormente, completando la ripetizione dei tre crono sempre in settima piazza.
Quando le posizioni sembravano ormai congelate il pordenonese avanzava di una casella sull’ultimo impegno di giornata, il terzo giro a “Lascari – Gratteri”, archiviando l’atto inaugurale della serie al sesto posto tra gli iscritti al CIAR Junior, in gruppo RC5N ed in classe Rally5.
Un bottino, ampliato dall’ottavo tra gli Under 25, che lo iscrive anche nella classifica provvisoria del tricolore in tredicesima posizione, guardando al futuro con tanta voglia di progredire.

“È stata una gara abbastanza difficile” – racconta Doretto – “perchè laggiù ci sono strade con un fondo molto scivoloso e sono atipiche, rispetto alle gare che normalmente si utilizzano in Italia. Ci siamo concentrati sulla guida, per tutta la gara. In una prova, in entrambi i giri, ho sbagliato un’inversione ed ho dovuto fare manovra, lasciando per strada un po’ di secondi. La Clio è andata bene, tutto sommato, anche se probabilmente non avevamo un assetto del tutto adatto per queste condizioni. Era la nostra prima volta con ACI Team Italia e devo dire che mi sono trovato piuttosto bene. Sono soddisfatto della prestazione e del risultato perchè abbiamo portato a casa la macchina, senza prendere rischi inutili in una gara che non è così scontata da portare al termine. Abbiamo messo via un po’ di punticini per il campionato e male non fanno. Ora dobbiamo cercare di lavorare per ridurre il gap dai migliori della categoria, in vista di un San Marino che sarà la prima gara su terra, delle due previste dal campionato. Avanti tutta.”

“Esordire nell’italiano con il Targa Florio è stato un bel banco di prova per Matteo” – gli fa eco Pier Domenico Fiorese (presidente Rally Team) – “e devo dire che è stato molto bravo a gestire un debutto così importante. Il Campionato Italiano Assoluto Rally Junior sarà per lui una vetrina decisamente formativa, potendo contare sulla professionalità di ACI Team Italia. Sono sicuro che potrà crescere rapidamente e che presto lo troveremo a battagliare per le posizioni che contano. Dal canto nostro, come scuderia, gli daremo il massimo del supporto disponibile.”



Ho iniziato la mia attività nel web nel 2001 e mi sono specializzato nello sviluppo di strategie e progetti di comunicazione integrata online e offline, con particolare propensione verso l'ambito del motorsport. Grazie all'esperienza maturata nel corso di questi anni ho ampliato i miei orizzonti professionali riuscendo ad integrare forme di comunicazione tradizionale con le migliori opportunità che il web può offrire. Affianco il cliente sin dai primi passi, delineandone le esigenze e proponendo le soluzioni più adeguate al modello personale di business preso in esame con l'obiettivo di sfruttare al massimo i vantaggi che il mondo digitale, unito a quello tradizionale, è in grado di offrire.