DOLOMITI BRENTA, BATTAGLIN E DORETTO IN EVIDENZA

Il rosso da Marostica chiude ai piedi del podio assoluto, penalizzato da qualche noia tecnica, mentre il compagno di colori in Rally Team è secondo di gruppo e di classe.

Tempo di lettura: 3 Minuti
339

Rosà (VI), 18 Aprile 2023– La seconda edizione del Dolomiti Brenta Rally porta in dote risultati positivi e spunti tecnici interessanti per il futuro in casa Rally Team, ad iniziare da un Alessandro Battaglin che, in coppia con Selena Pagliarini sulla Hyundai i20 R5 curata da PR2 Sport, ha messo in bacheca il quarto assoluto, di gruppo RC2N e di classe R5 – Rally2.

Per il rosso da Marostica qualche problema tecnico ma tanto divertimento in quel di Andalo.

Mi piace un sacco correre con questa Hyundai” – racconta Battaglin – “ed anche il contesto del Dolomiti Brenta è di quelli che ti lasciano a bocca aperta. Sul primo giro di prove abbiamo avuto un problema ad un semiasse e ce lo siamo portati dietro, perdendo tempo prezioso. Nel secondo giro abbiamo migliorato ma eravamo ormai troppo lontani per recuperare sul podio. È stata comunque una gara positiva, abbiamo capito cosa non andava sull’assetto e siamo fiduciosi per il futuro. Miglioreremo strada facendo, ne sono sicuro, ma siamo soddisfatti.”

Esordio nella classe regina anche per Christian Camazzola, alla destra di Michele Milani sulla Skoda Fabia Rally2 di Delta Rally, impegnati a prendere le misure, con qualche inciampo lungo il cammino, ad una vettura profondamente diversa da quella abitualmente utilizzata.

Qualche errore, nato dall’inesperienza sulla trazione integrale della casa ceca, ha contribuito a delineare il dodicesimo di classe R5 – Rally2 con il quale hanno archiviato la trasferta trentina.

Da un debutto ad un altro con Roger Vardanega, in coppia con Samuele Pellegrino, che si è ritrovato tra le mani il volante di una Peugeot 208 Rally4, curata da La Marca Racing.

La terza punta della scuderia di Rosà si è dichiarato estremamente felice per l’esperienza vissuta, gratificato dall’aver portato al termine un Venerdì ed un Sabato molto costruttivi.

Per lui una sesta piazza in classe Rally4, punto di partenza dal quale iniziare a lavorare.

Gara test, in vista di prendere il largo per il Campionato Italiano Assoluto Rally Junior, per un Matteo Doretto che, in coppia con Andrea Budoia su una Renault Clio Rally5 di PR2 Sport, dopo aver risolto un iniziale problema ai freni ha saputo mettere in campo una grinta da consumato campione, recuperando terreno e firmando tre delle ultime quattro speciali.

Il secondo in gruppo RC5N ed in classe Rally5 sono di buon auspicio per l’avvio del tricolore.

Al Sabato abbiamo avuto un piccolo problema ai freni” – racconta Doretto – “ed abbiamo perso un po’ di tempo. Una volta risolto il tutto siamo incappati in un errore su una inversione. Abbiamo fatto manovra e e ci è morta la vettura, perdendo una decina di secondi. Da quel momento siamo andati in crescita, vincendo tre delle ultime quattro prove disputate. Siamo arrivati secondi, grazie ad una vettura che, problema ai freni a parte, è andata molto bene. Team al top, sempre bravo a consigliarmi le giuste gomme da montare. Siamo molto soddisfatti di come abbiamo portato a casa questo risultato, migliorandoci con costanza. Adesso siamo pronti per gettarci nella mischia del Campionato Italiano Assoluto Rally Junior che si aprirà con la prossima Targa Florio. Cercheremo di fare del nostro meglio perchè sarà una bella palestra.”