PINETTI MOTORSPORT, PELLEGRINI ED IL TCR ITALY

Cambio di rotta per il pilota di Milano che, sempre supportato dalla squadra corse parmense, scenderà in campo nella massima serie tricolore per le vetture turismo.

Tempo di lettura: 2 Minuti
262

Colorno (PR), 18 Aprile 2023– L’avvio della nuova stagione sta già riservando importanti sorprese in casa Pinetti Motorsport e, dopo un Zanasi che affronterà alcune apparizioni nel Ferrari Challenge, Trofeo Pirelli Europe, anche per un altro protagonista della BMW M2 CS Racing Cup Italy, targata 2022, è arrivato il momento di cambiare fronte con nuove ambizioni.

Stiamo parlando di un Marco Pellegrini che, a partire dal prossimo fine settimana, si presenterà al via di un TCR Italy riconosciuto, dall’intero ambiente, quale serie più selettiva e competitiva tra tutte le equivalenti continentali, dedicata esclusivamente alle vetture turismo.

Così come per il pilota di Maranello anche per il compagno di team da Milano il cuore è tornato a battere per una vecchia fiamma, con Pellegrini pronto a rituffarsi in un contesto a lui ben noto.

Il TCR Italy è un vecchio amore di Pellegrini” – racconta Andrea Belicchi (coach Pinetti Motorsport) – “e mi ricordo che, quando lo seguivo da coach all’epoca, abbiamo sfiorato più volte il titolo. È sempre stato uno specialista delle trazioni anteriori e sono certo che tornare a competere su questa tipologia di vetture gli permetterà di esprimersi a livelli molto elevati.”

Avventura del tutto nuova invece per la compagine di Colorno, in provincia di Parma, che lo seguirà sul piano tecnico mettendogli a disposizione un’Audi RS3 LMS TCR.

Partiamo con due sfide inedite per Pinetti Motorsport” – sottolinea Belicchi – “perchè, come per Zanasi ed il Ferrari Challenge, anche la presenza nel TCR Italy sarà un esordio per tutta la squadra. Stiamo parlando, anche qui, di un campionato di elevato prestigio perchè basta pensare che sulla griglia troveremo una cinquantina di vetture per capire il livello dello scenario. Il TCR Italy è il campionato più bello d’Europa, tra i suoi fratelli, ed infatti in Italia vengono a correre parecchi piloti stranieri. Il livello della competizione sarà altissimo quindi sarà tutto molto difficile. Sarei contentissimo se riuscissimo a centrare la top ten, almeno per i primi eventi.”

Saranno sei le tappe previste dal calendario 2023 del TCR Italy, ad iniziare da quello con l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola (dal 21 al 23 Aprile) per proseguire poi con il Misano World Circuit (dal 5 al 7 Maggio) e con il Mugello Circuit (dal 7 al 9 Luglio), passando poi per il tempio della velocità, l’Autodromo Nazionale Monza (dal 15 al 17 Settembre), concludendo con un rush finale che vedrà protagonista l’Autodromo Vallelunga (dal 13 al 15 Ottobre) ed il ritorno ad Imola (dal 27 al 29 Ottobre) per una stagione che si preannuncia molto interessante.

Abbiamo svolto una sessione di test al Mugello” – conclude Belicchi – “e devo dire che i riscontri raccolti ci fanno ben sperare per il primo appuntamento della stagione. Certo, lo sappiamo tutti, il weekend di gara è tutt’altra cosa ma siamo certi che potremo puntare molto sulla carta Pellegrini. Sarà un debutto per tutto il pacchetto ma sono fiducioso per la stagione.”