Qual’è il record di assist in un singolo campionato di Serie A?

Tempo di lettura: 4 Minuti
3114
record di assist

I migliori assistman della storia della Serie A

Nonostante il numero dieci sia in via di estinzione, il ruolo di trequartista si sia evoluto e le ali non arrivino più sul fondo come negli anni ‘80/90, i protagonisti dell’ultimo passaggio restano ancora oggi sempre loro: ali e trequartisti. Ai vertici della classifica all time, dominata dal numero 10 per eccellenza, ovvero Francesco Totti, troviamo numerosi fantasisti classici, quali Cassano, Di Natale, Miccoli e Cossu. Non mancano però, anche delle ali dallo stile più moderno, come Insigne e Gomez, abili nell’accentrarsi prima di servire una palla a tagliare sul secondo palo. Tra i re degli assist inoltre, troviamo 3 registi che hanno fatto la storia degli ultimi vent’anni di campionato, ovvero Pirlo, Pizarro e Pjanic, più un terzino, l’ex Inter Maicon.

Tra i giocatori in attività invece, nella classifica dei migliori assistman ci sono Candreva, Berardi, Dybala, Cuadrado, Quagliarella, Luis Alberto e Calhanoglu.

Qual’è il record di assist in un singolo campionato di Serie A?

Fino alla stagione 2019/20 il record, in una singola stagione di Serie A, era di 14 assist ed era condiviso da tre giocatori: Ronaldinho che lo aveva stabilito nel 2009/10, Hamsik nel 2012/13 e Luis Alberto nel 17/18. Il trequartista della Lazio però, è riuscito a superarsi nel 2019/20, stabilendo il record assoluto di 16 passaggi vincenti in un singolo campionato.

Il segreto per un numero elevato di assist dipende comunque da almeno tre fattori: la tecnica e l’altruismo del singolo calciatore, lo stile di gioco adottato dalla squadra e la presenza o meno di un partner d’attacco in grado di trasformare in goal quanti più palloni possibili. Borriello per esempio, è stato il fortunato finalizzatore del Milan in versione brasiliana voluto da Leonardo, anche se bisogna ammettere, che è stato piuttosto bravo nel realizzare meravigliose acrobazie sulle pennellate di Ronaldinho. Hamsik invece, ha giovato della presenza di un mattatore come Cavani e delle ripartenze volute dal tecnico Mazzarri. Luis Alberto, infine, ha saputo sfruttare al meglio il calcio verticale di Simone Inzaghi e la capacità di smarcarsi e finalizzare di Ciro Immobile.

Kvaratskhelia e Milinkovic Savic possono puntare a battere il record di Luis Alberto?

Dopo 25 giornate di campionato Kvaratskhelia è il miglior assist man del torneo con ben 9 passaggi vincenti, i quali lo proiettano a -7 dal record stabilito da Luis Alberto nel 2020. Tuttavia, bisogna considerare che il fantasista georgiano ha saltato ben 4 partite per problemi fisici, pertanto parliamo quasi di un assist ogni 2 partite. Se Kvara dovesse mantenere la stessa media fino a fine campionato, arriverebbe esattamente a quota 16 come il centrocampista spagnolo. Considerando che gioca in una squadra con una qualità di gioco indiscutibile e che ha la fortuna di essere affiancato da un bomber affamatissimo come Osimhen, il fantasista del Napoli può sicuramente provare a battere il record di assist in un singolo campionato di Serie A.

Restando in ottica previsioni e facendo una comparazione tra diversi casinò online, ecco che cosa abbiamo scoperto:

record di assist

Milinkovic-Savic invece, aveva cominciato la stagione anche meglio del georgiano, firmando 7 assist nelle prime 9 partite, ma nelle successive 13, ne ha firmato soltanto uno, complice anche la lunga assenza per infortunio di Ciro Immobile. A 14 giornate dalla fine del campionato, solo se riuscisse a sfornare assist ad un ritmo simile a quello di inizio campionato, potrebbe provare a battere il record di Luis Alberto.

Chi sono i migliori assistman della Serie A 2022/23?

Dopo Kvaratskhelia e Milinkovic-Savic, tra i migliori assistman della Serie A troviamo, con 6 assist, ben sei giocatori a pari merito: Mario Rui e Zielinski del Napoli, Pereyra e Deulofeu dell’Udinese, Dybala della Roma e Kostic della Juventus. Sono due i dati sorprendenti che emergono da questa speciale classifica: il primo è che il Napoli, oltre a Kvara e Mario Rui, riesce a portare ulteriori due calciatori ai vertici, ovvero Di Lorenzo e Anguissa a quota 4, il secondo invece, è che Angel Di Maria è fermo ancora a 3 passaggi vincenti, gli stessi di Danilo per intenderci. E pensare che in Europa invece, il fuoriclasse argentino ha fornito 3 assist nella sola partita contro il Maccabi e siglato 3 goal nella sola partita di ritorno contro il Nantes. El Fideo sembra rinato dopo il Mondiale in Qatar e la giocata segna o fa assist sta iniziando ad assumere una valenza statistica che merita sempre più spazio nella rubrica dei pronostici di oggi della redazione di Terrybet.news.