PERUZZO E LA NUOVA SFIDA NEL TRICOLORE STORICO

Il pilota di Conselve, portacolori di Omega, debutterà nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, a partire dall’imminente Vallate Aretine, per puntare in alto.

Tempo di lettura: 3 Minuti
299

Verona, 27 Febbraio 2023– Un paio di gare spot nella passata stagione, a San Martino di Castrozza ed a Schio, sono bastate per riaccendere in Fabio Peruzzo l’amore verso una compagna di avventura che tante soddisfazioni gli aveva regalato, la Renault 5 GT Turbo.

Sfortunato nel debutto trentino il pilota di Conselve piazzava una bella zampata in terra vicentina, primo di classe nonché ottavo in quarto raggruppamento, gettando le basi per una nuova avventura che, a partire dal prossimo fine settimana, lo lancerà tra le regine del passato.

Il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, massima serie nazionale per il settore, aprirà i battenti nel weekend a venire ed il portacolori di Omega è pronto a calcare palcoscenici che hanno reso celebre il rallysmo italico in tutto il mondo, piazze iconiche unite a giovani realtà come l’Historic Rally delle Vallate Aretine che avrà l’onere e l’onore di aprire le danze.

Il programma del patavino, impegnato a tempo pieno per quasi tutto il calendario 2023, include la partecipazione, oltre all’appuntamento toscano di Venerdì e Sabato prossimi, anche ai successivi Rally Storico Costa Smeralda (dal 14 al 16 Aprile), Campagnolo Rally Storico (dal 2 al 4 Giugno), Rally Alpi Orientali Historic (dal 14 al 16 Luglio), Rally Elba Storico (dal 15 al 17 Settembre) ed al Sanremo Rally Storico (dal 6 al 8 Ottobre), atto conclusivo del CIRAS 2023.

Dopo aver corso tanto con la Renault 5 GT Turbo” – racconta Peruzzo – “è stato davvero incredibile poterla ritrovare, tra le mie mani, lo scorso anno. L’ultima volta che l’avevo utilizzata, se ben ricordo, è al Rally di Adria del 1993. Il mondo delle auto storiche è in continua evoluzione ed è ben diverso dalle auto d’epoca. Qui si lotta e si suda esattamente come tra le moderne, forse anche di più perchè questa tipologia di vetture è molto più fisica rispetto a quelle di oggi. Sul finale del 2022 ci abbiamo un preso la mano ed ora ci sentiamo pronti per tentare di fare qualcosa di buono nel CIRAS. Non vediamo l’ora di iniziare dal Vallate Aretine.”

Due le tappe previste con un Venerdì 3 Marzo che vedrà i concorrenti impegnati sul duplice passaggio dell’unica prova speciale in programma, quella di “Rosina” (7,48 km).

Sabato la sfida si sposterà su due icone del Vallate Aretine, “Portole” (16,55 km) e “Rassinata” (14,55 km), con un tris di tornate dal quale emergeranno i primi, reali, valori in campo.

Una stagione lunga ed un programma impegnativo che porterà Peruzzo ad un turnover di navigatori, con Nicola Terrassan e Roberto Segato che si alterneranno al suo fianco.

Dopo le prime esperienze del 2022”– aggiunge Peruzzo – “abbiamo lavorato a lungo sulla vettura, sistemando vari aspetti e soprattutto intervenendo sull’assetto. Ringrazio, già da ora, gli amici Nicola e Roberto perchè, essendo un impegno importante in termini di tempo, hanno accettato di condividere questa esperienza con me. Sarà un contesto del tutto nuovo per me, non avendo mai corso qui ed essendomi avvicinato al mondo delle storiche soltanto lo scorso anno. Le aspettative sono buone e puntiamo a fare bene per noi, per la scuderia Omega e per tutti i partners che hanno deciso di investire su un progetto che, mi auguro, porterà buoni frutti.”