FRANCESCA VILLANI: INTERVISTA

Tempo di lettura: 2 Minuti
491

Abbiamo intervistato Francesca Villani, schiacciatrice della Reale Mutua Fenera Chieri, squadra attualmente quinta nel campionato di volley femminile Serie A1 e reduce da ottime stagioni. Villani ha raccontato del passo falso nella trasferta che l’ha vista tornare nella sua Toscana e di come la squadra stia preparando l’importante semifinale di Challenge Cup.

Francesca, domenica scorsa siete incappate in una sconfitta netta contro Firenze che vi ha viste molto al di sotto dei vostri standard. Giornata storta?
Sicuramente bisogna fare i complimenti a Firenze per la prestazione (…) Noi siamo arrivate un po’ stanche, anche se questo non deve essere un alibi, soprattutto se vogliamo stare nei piani alti dobbiamo faticare tanto. C’è rammarico, perché non siamo proprio scese in campo. Non lo definirei comunque un passo falso, ma una battuta d’arresto che non toglie quanto di buono fatto fino a questo momento e che non dovrà lasciare segni per il futuro.

Chieri ha raggiunto una storica semifinale di Challenge Cup che giocherete contro le tedesche del VfB Shul Thüringen. Cosa hai provato?
Per la società e anche per alcune di noi si tratta di una prima volta. Raggiungere la semifinale è stato un grande obiettivo. Ora ci aspetta la trasferta in Germania, c’è massima serenità ma anche massima determinazione. Come dicevo si tratta di una novità, c’è tanta emozione e voglia di far bene. Nonostante le lunghe trasferte, fino a questo momento non ci siamo fatte trovare impreparate. Continueremo così sperando di far bene. Dopo la partita contro Novara di sabato cominceremo a preparare il match.

Da un paio di stagioni siete a ridosso delle “big”. Cosa manca per fare il salto di qualità?
Sicuramente Chieri sta facendo un percorso in crescita e bisogna dare il merito alla società. Chi sta sopra di noi ha forse maggiore esperienza, ma credo ci manchi poco per ridurre il gap. Dobbiamo migliorare nella continuità. Da quando sono qui abbiamo dato poca attenzione alla classifica e molto a come scendiamo in campo. Bisogna continuare su questa strada.

Sei tornata nella tua Toscana, nella tua Firenze, immagino che quella di domenica scorsa sia stata una partita speciale.
Tornare a casa è sempre piacevole. E’ da tanti anni che gioco contro le due squadre fiorentine, Firenze e Scandicci. A Firenze ho dei ricordi stupendi perché con Il Bisonte ho raggiunto una promozione in A1 e vinto una Coppa Italia di A2. L’esordio in A è stato con loro. Ho un bel rapporto con la società ed è sempre bello tornare dove ci si trova bene. Vado a Firenze sempre con piacere, anche perché è l’occasione per rivedere familiari, amici ed affetti più cari.

I tuoi obiettivi per il futuro?
Il mio obiettivo più grande è sempre quello di crescere, mi piace migliorarmi ed alzare l’asticella. (…) Chieri è una realtà fantastica, hanno idee chiare sui progetti e riescono a creare un ambiente positivo. La società ha il merito di farti stare serena, in qualche caso anche nel poter sbagliare, d’altronde siamo umani. Credo che ambienti così siano rari.

INTERVISTA COMPLETA E FONTE: https://news.superscommesse.it/interviste-personaggi-famosi/2023/02/francesca-villani-a-supernews-con-firenze-non-siamo-scese-in-campo-ce-grande-determinazione-per-la-challenge-cup-517187/