Roma-Lazio, un derby da “tripla” per conquistare la capitale

Mourinho VS Sarri, con un Chelsea in comune nel palmares

Tempo di lettura: 2 Minuti
369

Roma-Lazio, un derby che vale la capitale. Un derby che si commenta da solo dove si azzera tutto: dal pronostico alla storia, che sia recente o più datata. L’unico fattore che caratterizza i derby – specialmente quello romano – è il periodo, il momento. E’ quello che inganna un po’ tutti. E’ acclarato: chi arriva al derby meglio dell’altra tra le due squadre, è quella che se la vede brutta durante e dopo, paradossalmente. I risultati recenti fuorviano: chi arriva al match in un periodo positivo, il derby ribalta tutto. E’ storia a sé e chi sta peggio delle due squadre, il derby la sprona, la incita. Roma e Lazio lo sanno.

Roma-Lazio, domenica alle 18 per la terza volta di fila

Considerando gli ultimi sei derby di campionato – che siano in casa della Lazio o della Roma – le due squadre si sono affrontate di domenica alle 18 già in quattro occasioni. Questa di domani sarà la terza volta di fila, la quinta volta negli ultimi sette derby dalla stagione 2019/20 a quell’attuale. Sarà che c’è Juventus-Inter nella stessa giornata di campionato, sarà perché il derby di Roma rappresenta l’astio tra le due acerrime tifoserie, si cerca di piazzare il match in un orario più tranquillo. Mettiamola così. Un derby sul filo del rasoio, in cui nessuna delle due squadre è più forte dell’altra. Da come si evince dalla classifica.

Roma-Lazio, l’andata “in casa” è un fattore da 25 anni

I giallorossi hanno iniziato il derby in casa in campionato in tredici occasioni in questi venticinque anni, perdendo una sola volta: correva la stagione 1997/98 la Roma di Zeman perdeva 1-3 in casa contro la Lazio di Eriksson; in goal Mancini, Casiraghi e Nedved (Lazio). Per la Roma goal della bandiera di Delvecchio al 90′. Quella stagione, fu anche la penultima in cui la Lazio vinse i due derby (andata e ritorno) in Serie A. L’ultima risale alla stagione 2011/12: 2-1 in casa per la Lazio all’andata e in trasferta al ritorno. Da quella sconfitta del ’97/’98, dieci vittorie giallorosse e due pareggi: 1-1 nel 2005/06 e 2-2 nel 2014/15.

Roma-Lazio, Mourinho contro Sarri. Derby anche in panchina

E’ derby anche tra i due condottieri delle due squadre, Mourinho VS Sarri. Cosa collega i due tecnici? Praticamente niente, a parte il fatto di aver allenato in carriera uno stesso club: il Chelsea. E con questo club entrambi ci hanno vinto, chi i campionati (Mourinho) e chi una prestigiosa Europa League (Sarri). Stavolta non è Londra la città da conquistare, ma Roma, sedendo su due panchine diverse collegate dalla medesima città appunto. Chi giovedì si è aggiudicata un posto negli spareggi di Europa League (la Roma) e chi invece è retrocessa in Conference League (la Lazio). Sarà un derby da “tripla” e dagli umori opposti.

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 9 + 1 =