Juventus, manovre a centrocampo

L’argentino Leandro Paredes verso l’addio ? Il giocatore non si è ambientato e i rapporti con la squadra sono al minimo storico. La situazione nei dettagli

Tempo di lettura: 2 Minuti
261
Calciomercato Juventus

Juventus, manovre a centrocampo. La società bianconera sta progettando il futuro a prescindere dalla guida tecnica. Max Allegri ha mantenuto salda la panchina con gli ultimi risultati, ma il club vuole essere libero di scegliere un altro allenatore a fine stagione, se la squadra non dovesse raggiungere la Champions League. Nel frattempo però lavora per migliorare la rosa, soprattutto a centrocampo. Laddove l’argentino Leandro Paredes ha deluso le attese. Il regista è in prestito dal Psg e non si è ambientato nella nuova realtà torinese. Monta l’idea di interrompere in anticipo il rapporto, restituendo il giocatore ai francesi durante la sessione invernale del calciomercato. Il giocatore è d’accordo e potrebbe anche scegliere di rientrare in patria dopo i campionati del mondo, raccogliendo le avances di Boca Juniors o River Plate. Offerte anche da squadre europee, l’agente del giocatore valuterà insieme al proprio assistito.

Juventus, manovre a centrocampo. Offerta a un ex giocatore del Milan ?

La dirigenza bianconera ha buoni rapporti con il Barcellona, rinsaldati dalla vicenda della SuperLega. Nelle file blaugrana milita Frank Kessie, che non trova spazio nei meccanismi di Xavi e vorrebbe cambiare aria a gennaio. L’agente del giocatore lavora per riportarlo nel campionato italiano e ha già dialogato con il  Milan e l’Inter. Ma i rapporti con i rossoneri sono freddi, i nerazzurri ritengono di essere a posto e si è inserita la Juventus alla ricerca di un mediano da piazzare davanti alla difesa. La forbice fra domanda e offerta è molto ampia, ma le parti lavorano in silenzio a caccia di un accordo. Il centrocampista ivoriano gradisce la destinazione bianconera a patto che la cessione sia definitiva.

Juventus, manovre a centrocampo: il “no” di Milinkovic Savic, il rientro di Pogba. Come cambia la mediana bianconera

Non è un mistero che la Juventus voglia ripartire dopo la pausa mondiale in quinta marcia, per recuperare posizioni in campionato e competere nell’Europa League. Per farlo, la dirigenza andrà a coprire i difetti strutturali emersi in questi mesi, agendo in sede di calciomercato. Programmi di intervento chiari e definiti: un terzino sinistro (Ramy Bensebaini il favorito, possibile un ritorno anticipato di Luca Pellegrini o Andrea Cambiaso), un difensore centrale se parte Daniele Rugani (Fiorentina, Bologna e squadre estere sulle sue tracce). A centrocampo, incassato il “no” di Sergej Milinkovic Savic che ha deciso di lasciare la Lazio solo a giugno. Visto lo scarso rendimento di Leandro Paredes, il rientro di Paul Pogba e le positive prestazioni dei vari Fabio Miretti, Nicolò Fagioli, Weston McKennie e Manuel Locatelli, la società ha deciso di investire tutto su Frank Kessie. Liberando l’ex Psg. Con il possibile arrivo del possente mediano, Max Allegri potrebbe sbizzarrirsi con una squadra camaleonte. Utilizzando l’ex milanista nel 4-2-3-1, 4-3-3 o addirittura nel 3-5-2.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 12 = 14