Fabio Liverani: l’allenatore del Cagliari ha perso sua moglie

La moglie dell’allenatore rosso-blu ha smesso di lottare contro il male che la accompagnava da tempo.

Tempo di lettura: 2 Minuti
280

Fabio Liverani. L’ex centro-campista italiano e attuale allenatore calcistico della squadra cagliaritana ha dovuto dire addio precocemente a sua moglie Federica Frangipane. Nonostante le cose fra i due non andassero più bene da un po’ di tempo, il dolore è tanto. A dare l’annuncio, infatti, è stato proprio lui, tramite un post sui social: andiamo a vederlo.

Fabio Liverani: la situazione con Federica

La relazione tra Fabio Liverani e Federica Frangipane è conclusa ormai da tempo, ma i due non hanno mai smesso di vedersi, di volersi bene e di rispettarsi, per il loro bene e quello dei loro figli. Lui viveva lontano da loro, ma faceva in modo di raggiungerli più volte poteva: i viaggi Cagliari-Roma erano davvero frequenti. Fabio ha deciso di mettere l’orgoglio e di esprimere al pubblico tutto il suo dolore, dedicando alla ex moglie delle parole stupende: “L’amore può finire, il bene era e resterà per sempre. Mattia e Lucrezia ci hanno vissuti così: due persone che hanno continuato a rispettarsi e stimarsi. Federica è stata la mia gioventù, le mie delusioni, i miei successi. Per Federica ero pronto a sacrificare tutto. Lei non me lo ha permesso. Avrei dato la mia vita se fosse servito a salvarla. Aveva ancora tanto da dare. I suoi desideri in punto di morte sono stati per gli altri. Di lei ricorderò la sua bontà, il suo sorriso”.

Ad aiutarlo in questo triste momento è proprio la passione che era disposto a lasciare per Federica: “Resta anche l’affetto che il mondo del calcio sta dimostrando alla mia famiglia. È un mondo visto come privilegiato e basta. Invece ho scoperto sentimenti autentici. Veri. Sono qui a Cagliari ad allenare i miei ragazzi. Mi aiuta”.

La causa del decesso

Federica Frangipane combatteva da tempo contro un brutto cancro. Proprio durante l’inizio della crisi del rapporto, è arrivata la prima diagnosi: tumore al cervello di natura benigna, chiamato meningioma. Inizialmente, la donna non venne sottoposta a cicli di chemio ma ad un semplice intervento per rimuovere la massa. Purtroppo esso non andò a buon fine, in quanto il corpo riapparve nel giro di poco tempo. Venne operata altre due volte, senza alcun risultato. Da quel momento, Federica dovette iniziare cure pesanti, che gli diedero la speranza di salvarsi: “Lei ha creduto di potercela fare fino a sei mesi fa” disse il marito. La donna era ormai allettata, la malattia non le permetteva di muovere arti e muscoli, la sua condizione clinica peggiorava giorno dopo giorno, ma nessuno aveva mai pensato ad un addio così improvviso. Fabio aveva avuto modo di vederla due giorni prima dell’accaduto, ma alla notizia della scomparsa rimase sconvolto: “Stava male, non immaginavo però che due giorni dopo l’avrei persa. L’avremmo persa, tutti” 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 14 = 19