Volley Mondiali: anche la politica ai piedi di Fefè De Giorgi ed i suoi gioielli. Boom di ascolti

Il Quirinale omaggia gli azzurri. Mattarella , Draghi e Malagò ringraziano tutti

Tempo di lettura: 4 Minuti
277

Volley Mondiali-il post vittoria è d’antologia

Tempo di lettura: 4′ 30″

Chi l’avrebbe mai detto che i giovani terribili di De Giorgi avrebbero espugnato nettamente il fortino dei padroni di casa della Polonia?

Beh in molti speravano in un podio, ma pochi, ad eccezione degli addetti ai lavori, prevedevano un dominio così assoluto nell’atto finale con un perentorio 3 a 1, in cui c’è stato un solo calo di tensione nel primo set, quando gli azzurri,  avanti di 4 punti ( 21 a 17 ), si facevano recuperare dai loro avversari con un  parziale di 7 a 1, che non lasciava scampo ai nostri atleti, scatenando la bolgia infernale sugli spalti (13.000 spettatori).

Volley Mondiali-Che carattere in campo

Per merito dei nostri gladiatori, dal secondo set in poi, non c’è stata storia se non nella parte iniziale dei 3 parziali, quando Giannelli ( premiato come miglior giocatore della rassegna iridata) prendeva, supportato dall’esperto Anzani, in mano i suoi compagni e li conduceva verso una vittoria leggendaria, che ha permesso loro di vincere il 4to titolo dopo quasi 5 lustri.

Volley Mondiali-Fefè De Giorgi il Re Mida del volley

Il nostro Ct. In tanti anni di volley ha maturato, prima da giocatore e poi da tecnico,  tanta di quella esperienza che potrebbere affrontare qualsiasi ostacolo senza timore alcuno e superarlo. La vittoria nei quarti sui Campioni Olimpici della Francia ne è una dimostrazione.

De Giorgi potrebbe essere paragonato ad una  sorta di Julio Velasco moderno, ma con una propria identità, professionalità e competenze al di fuori della norma. Ne consegue che i ragazzi lo seguono lavorando sodo senza mai lamentarsi, perchè sanno che alla fine il duro lavoro porterà a dei risultati impressionanti e forse irripetibili negli anni.

Il ciclo è appena iniziato ed i nostri pallavolisti sono giovanissimi, quindi, hanno tutto il tempo per crescere ancora ed alzare altri prestigiosi trofei. Alla Polonia va il merito di aver lottato fino alla fine, ma  questa volta la tattica italiana ha trionfato su quella polacca, di cui abbiamo  apprezzato la qualità dei suoi membri.

Volley Mondiali-i complimenti di Sergio Mattarella

Come era nelle previsioni la spedizione azzurra è stata ricevuta dal Quirinale,  dove il Presidente della RepubblicaSergio Mattarella, ha voluto complimentarsi con i neo campioni del Mondo con queste parole: ” Siete Campioni del Mondo e vi faccio i complimenti più affettuosi, sentiti ed intensi. Ho seguito la finale dall’Inizio ed il primo set a favore della Polonia è stato un gesto di cortesia, scherzando così Mattarella sul breve calo di attenzione avuto dagli azzurri.

Ho sentito commenti e critiche alla vigilia e leggevo che era una squadra giovane. Sono però certo che nella mente dei ragazzi vi fosse la consapevolezza di arrivare fino alla fine. Ho ammirato De Giorgi  per la sua tranquillità, la quale ha trasmesso serenità a tutto l’ambiente”.

Volley Mondiali-le dichiarazioni di Mario Draghi

“Dopo un momento magico lo sport italiano ha vissuto una serie di delusioni ma, assieme agli atleti e atlete degli Europei di nuoto, avete interrotto questo trend negativo. Siete la dimostrazione che i veri campioni prima o poi tornano a vincere e che lo spirito di squadra, insieme alla voglia di lavorare bene in gruppo, pagano sempre e non solo in ambito sportivo.

Dopo la delusione delle Olimpiadi, avete fatto tesoro delle sconfitte e vi siete rinnovati, come solo le grandi tradizioni sanno fare”.

Volley Mondiali-le dichiarazioni di Giovanni Malagò

” Siamo sul tetto del Mondo, nessuno ha vinto 4 titoli, ci riuscì una sola nazione che non esiste più come l’Unione Sovietica. Lo sport italiano è orgoglioso di voi. Il Presidente del Coni ha ringraziato il Ct ed i suoi giovanotti, i quali sarebbero comunque stati ospiti di Mattarella anche in caso di sconfitta. Infine elogia e loda la grande passione del Presidente della Repubblica per l’amore che ha sempre dimostrato per tutto lo sport”.

Volley Mondiali-Le conclusioni

Adesso si chiude un primo  periodo ricco di successi per l’Italia dello sport  di  squadra, dove se non fosse stato per il rigore fantasma dato alla Croazia ai danni del Settebello nelle recenti semifinali degli Europei di pallanuoto, staremmo qui a festeggiare un’altra medaglia;

si apre un’altra settimana ricca di eventi imperdibili come i quarti di finale degli Europei itineranti di basket tra la ritrovata Italia di Pozzecco (fresca vincitrice sui più quotati serbi per 94 ad 86) ed  i temibili francesi. Nella stessa settimana ci sarà la Coppa Davis a Bologna, in cui la nostra nazionale se la vedrà mercoledi contro la Croazia, poi  venerdì sarà la volta dell’Argentina e per concludere domenica affronterà la Svezia.

Se Berrettini e company dovessero arrivare nei primi 2 posti del girone A, passeranno alla fase finale di Malaga dal 21 al 27 novembre.

Le azzurre di Mazzanti

Senza dimenticare le azzurre di Mazzanti in preparazione dei prossimi Mondiali di Volley, le quali hanno perso ieri in amichevole per 3 a 1 contro la Turchia e oggi incontreranno le pari grado polacche in un altro test match.

Volley Mondiali-Boom di ascolti!

3 milioni e 752 mila spettatori hanno seguito l’indelebile successo dell’Italvolley, che ha fatto registrare uno share del 22.5 % e più di 10 milioni di contatti. Con questi dati si certifica il punto più alto mai toccato dal volley in tv.

 



Sono stato un ex atleta agonista sia di sport collettivi che individuali. Ho praticato il calcio fino al 1996 arrivando alle soglie della serie D. Nello stesso anno un infortunio mi dirottò al Triathlon dove mi specializzai nelle lunghe distanze vincendo un argento ed un bronzo ai Campionati Italiani Age-group dell'Isola D'Elba, sempre su distanza Ironman (3.8 km di nuoto, 180 km di bici e 42 km di corsa). Ho iniziato a scrivere nel 2018 presso Supernews, poi nel 2020 ho iniziato a collaborare, per avere visibilità, con la Gazzetta Fan-news; infine sono approdato alla testata di Sportpaper nel settembre del 2021. Adesso spero si dare il mio contributo anche a News-sports. I miei cavalli di battaglia sono le interviste ai Campioni di ogni sport ed amo scrivere di qualsiasi disciplina perchè lo sport è vita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 7 + 2 =