10 talenti dell’Under 21 azzurra

365
Under 21 azzurra
Tempo di lettura: 4 Minuti

L’italia di Mancini è reduce dalla vittoria degli europei, non pronosticata dai bookmaker più famosi, ma rischia di non qualificarsi per la seconda volta di fila ai Mondiali che quest’anno si disputeranno per la prima volta in Qatar tra Novembre e Dicembre.

Non bisogna dimenticarsi, che nonostante il trionfo di Euro2020, nella finale disputata e vinta ai rigori contro l’Inghilterra, la nazionale sta attraversando una fase di transizione, nella quale molti giovani potrebbero essere inseriti.

Analizzando la rosa dell’Under 21, allenata da Nicolato, possiamo provare a vedere quali saranno i prossimi giocatori che potrebbero essere convocati stabilmente nella nazionale maggiore.

Come elemento per questa ricerca è stato considerato l’attuale valore di mercato (dati del portale transfermarkt) e questa è la top 10.

10: Andrea Cambiaso (3,5 M)

Il terzino sinistro del Genoa, ligure e genoano, è una delle poche note liete per il club rossoblù che sta rischiando sempre più seriamente di retrocedere in Serie B, nonostante l’arrivo dei nuovi proprietari americani che hanno già investito nel mercato puntando su alcuni giovani interessanti.

9:Simone Fagioli (3,5 M)

Il centrocampista di proprietà della Juventus sta giocando in prestito alla Cremonese in Serie B, dimostrando partita dopo partita tutte le sue qualità. Con le sue giocate, sta trascinando i compagni, dando la consapevolezza di poter avere davanti a sé un futuro radioso. Forse non è ancora pronto per giocare ad alti livelli con la Juventus, ma non è da escludere che il prossimo anno Max Allegri decida di tenerlo in bianconero, dandogli la possibilità di entrare nei meccanismi della sua squadra, magari giocando fianco a fianco con Locatelli, ripercorrendo  così la carriera del collega di reparto.

8:Lorenzo Colombo (4 M)

A 19 anni è ovviamente difficile giocare titolare nel Milan, soprattutto se davanti ci sono due mostri sacri e goleador di razza come Ibrahimovic e Giroud. Così, d’accordo con la società e l’allenatore, ha scelto di andare in prestito alla Spal, scendendo anche di categoria, per maturare e avere la possibilità di andare in campo più spesso. Pioli nutre molta fiducia in questo giocatore ed è pronto a riabbracciarlo quando sarà il momento adatto.

 7: Roberto Piccoli (4M)

Durante l’ultima sessione di mercato, Piccoli è stato mandato in prestito al Genoa per avere la possibilità di scendere in campo con maggiore continuità, con la possibilità di essere schierato da titolare. Ora però Gasperini sta avendo qualche rimpianto dato che l’Atalanta dovrà fare a meno per lungo tempo di Zapata, con il colombiano bloccato ai box, mentre a Genova sta patendo la concorrenza di Destro, dato che nelle idee dell’allenatore dei liguri non c’è la possibilità di schierare due punte centrali contemporaneamente.

6: Andrea Carboni (5M)

Diventato titolare in questa stagione del Cagliari, ha collezionato più di 20 presenze con i sardi, dando l’impressione di essere un difensore affidabile, capace di anticipare gli avversari scegliendo il giusto tempismo per rubare il pallone senza commettere fallo. Può sfruttare il colpo di testa sulle palle inattive nell’area avversaria.

5: Pietro Pellegri (5M)

L’attaccante classe 2001 ha esordito in Serie A a 15 anni e 280 giorni, eguagliando insieme a Amedeo Amadei, il record di giocatore più giovane, oltre ad essere già andato a segno nella massima Serie. Il Genoa decide d’incassare e cedere il suo cartellino al Monaco, ma a distanza di pochi anni eccolo ritornare in Italia. Nell’estate 2021 lo acquista il Milan, ma dopo soli 6 mesi viene ceduto al Torino, che lo vuole su richiesta di mister Juric per crescere in casa il nuovo Belotti.

4:Emanuel Vignato (6M)

Fantasista  del Bologna, bravo a saltare l’uomo. Viene impiegato in posizione di trequartista o largo sulla fascia. Mihajlovic lo sta facendo crescere gestendolo con la tecnica del bastone e della carota, infatti spesso entra dalla panchina. A Gennaio però la società ha rifiutato tutte le offerte dimostrando fiducia nel giocatore.

3:Lorenzo Lucca (6,5)

Attaccante che sa sfruttare il proprio fisico per mettere in crisi le difese avversarie. Punto fermo del Pisa, sta provando con i suoi gol a portare i toscani in Serie A, ma ha già attirato le attenzioni di vari club, con il Sassuolo che ha tentato di acquistarlo nella finestra di mercato di Gennaio, vedendo però rifiutare le offerte non giudicate all’altezza del potenziale di Lucca.

2:Nicolò Rovella (10 M)

Centrocampista acquistato dalla Juventus, ma lasciato in prestito al Genoa per maturare, è un centrocampista tecnico che ama giocare davanti alla difesa. Si è dimostrato un abile tiratore anche sui calci piazzati.

1:Samuele Ricci (12M)

Una delle migliori sorprese di questo campionato, centrocampista classe che durante il mercato di Gennaio è stato un investimento del Torino. La prima parte di stagione, prima di passare in granata, ha giocato all’Empoli, mettendo in mostra tutte le sue qualità nel ruolo di regista. Con Juric avrà bisogno di tempo, ma sicuramente si tratta di un giocatore capace di spostare gli equilibri, aumentando il tasso tecnico della squadra.

 



Giovane imprenditore in campo web è l'editore del giornale online News-Sports.it ed opera anche con: La Web Agency a Roma WebDesignRoma.com L’ eCommerce in Start Up Acquistosicuro.net E altre attività online

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

74 + = 79