Zangrillo, nuovo presidente del Genoa: “Qui per un progetto importante”

Zangrillo, genovese e genoano, è stato presentato oggi come nuovo presidente del Genoa

194

Zangrillo, nuovo presidente del Genoa: “Qui per un progetto importante” – A Genova sponda rossoblù, nonostante l’amaro risultato di ieri sera contro la Roma in un match decisamente influenzato dalle troppe assenze (quali quelle di Destro, Caicedo, Criscito, Fares, Maksimovic e Kallon), si respira un’aria diversa. Durante la conferenza stampa di Alberto Zangrillo, (avvenuta a Palazzo Ducale nel salone del Minor Consigie) affiancato da Josh Wander, uno dei fondatori della 777 Partners, il nuovo presidente del club più antico d’Italia ha voluto far sapere che è in ballo un progetto importante. “Siamo di fronte a una rivoluzione, per il Genoa è il momento di una svolta epocale“. Il famoso medico continua: “L’idea è quella di internazionalizzare il calcio a Genova con il Genoa. Ci sono grandi ambizioni, ricoprire questo ruolo mi dà grande orgoglio: non sarò un presidente di legno, una figurina”.

Zangrillo su Genoa – Roma di ieri

Il medico, sempre durante la sua conferenza stampa, ha affermato di non essere preoccupato del risultato di ieri. Anzi, ha voluto sottolineare l’applauso della squadra nonostante la sconfitta. “Prevedo un grande futuro per il Genoa, c’è la possibilità di arrivare dove non siamo arrivati se non in tempi lontani”.

Su Berlusconi e Preziosi

“Colgo l’occasione per sfatare i pregiudizi attorno ai miei amici e ai miei pazienti. Non ho sentito il bisogno, non per presunzione, di chiedere loro dei consigli. Sono stato lontano dalla politica perchè questo mio voler essere autonomo mi garantisce una libertà di azione, motivo per cui Josh e gli altri mi hanno dato la loro fiducia. Sheva è un grande campione che ho conosciuto ai tempi del Milan. Ci siamo abbracciati e ci siamo guardati negli occhi. Una domanda in questo momento la faccio io a voi: Shevchenko, profilo internazionale, se non avesse avuto rassicurazioni dal dottor Wander come avrebbe accettato questo suo nuovo ruolo?”

Sono proprio queste ultime sue parole quelle più rassicuranti per i tifosi di fede rossoblù. Tutto ciò lascia infatti intendere che Sheva, ancor prima di accettare questo suo nuovo incarico, ha avuto delle garanzie importanti che fanno presagire, come lo stesso Zangrillo ha ribadito quest’oggi, a una vera e propria rivoluzione. A un inizio di una nuova era”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui