Notizia Juventus: McKennie in uscita verso la Premier

Il calciatore statunitense è reduce da una brillante stagione in bianconero. Ma potrebbe non bastare

418

Notizia Juventus. Weston McKennie si è ambientato bene alla Juventus e in Serie A, ma la brillante stagione da cui è reduce potrebbe non bastare per riconfermarlo.

Fu prelevato dalla squadra torinese nell’agosto del 2020 dallo Schalke 04 in prestito per 4,5 milioni di euro (e riscattato a stagione in corso). Nella sua prima esperienza piemontese, il centrocampista statunitense ha messo insieme 46 presenze tra campionato e coppe nazionali ed europee. Alle quali ha aggiunto 6 reti complessive. Titolare durante la gestione Pirlo, avrebbe perso qualche posizione nelle gerarchie del nuovo tecnico Massimiliano Allegri. E per questo motivo, adesso farebbe parte dei cosiddetti “cedibili” sul mercato.

Notizia Juventus: vendere ma non certo svendere

La Juventus non avrebbe alcuna intenzione di vendere McKennie a “costo di saldo”. La società del presidente Agnelli, infatti, vorrebbe incassare una somma non inferiore ai 30 milioni di euro. Per non perdere nulla dell’investimento complessivo da 23 milioni più 6,5 di bonus per diventare proprietaria del cartellino del centrocampista americano.

Notizia Juventus. Addio McKennie, ecco Pjanic

Sembra che qualche club della Premier League abbia già chiesto informazioni al club piemontese sull’ex Schalke 04. E tenendo conto della considerazione “limitata” di Allegri nei suoi confronti, i dirigenti della Vecchia Signora non avrebbero chiuso le porte ad eventuali trattative.

L’eventuale uscita di McKennie potrebbe liberare nell’organico della Juventus un posto che andrebbe poi occupato da Miralem Pjanic. Il bosniaco, da Barcellona, sarebbe sempre in attesa della chiamata decisiva da Torino.

Tuttavia, sul regista ex Roma ci sarebbe un inserimento della Fiorentina che starebbe studiando una strategia per fare uno “sgambetto” di mercato agli storici rivali bianconeri.

Nessuno è incedibile

Pare ci sia un altro motivo che avrebbe spinto la Juventus a considerare cedibile Weston McKennie.

La società bianconera, in un primo momento, avrebbe provato a piazzare altrove Aaron Ramsey, ma finora non avrebbe trovato delle squadre realmente interessate al gallese. Soprattutto per il lauto ingaggio (7 milioni all’anno più bonus) che percepisce a Torino.

Di conseguenza, si sarebbe deciso di inserire nella lista dei “sacrificabili” proprio McKennie, e la ragione sarebbe anche tattica.

Allegri non sembra orientato a puntare sul mediano statunitense come titolare. Durante il pre-campionato, ad esempio, ha giocato dal primo minuto soltanto nell’amichevole col Cesena, quando la maggioranza del gruppo era ancora in vacanza. Nelle gare successive con Barcellona, Atalanta e Juve Under 23, il numero 14 bianconero è partito dalla panchina ed è stato mandato in campo a match in corso.

L’eventuale addio di McKennie potrebbe (ri)aprire a Miralem Pjanic le porte della Continassa. Il bosniaco è ormai in rotta di collisione col Barcellona e attende soltanto l’offerta giusta per andarsene. La sua preferenza sarebbe sempre per la Juventus, eppure le difficoltà della Vecchia Signora nel cedere un centrocampista per fargli spazio potrebbero aprire inattesi scenari di mercato.

La carriera di McKennie

Commenta l’articolo, dicci la tua sulla possibile cessione di McKennie e condividi la notizia.

https://t.me/joinchat/SHcdBxdDZQadIvhwJlgbYA

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui